Cortina 2021 sceglie CWT come accomodation partner

Cortina sceglie Cwt Meetings & Events per l’accomodation dei Mondiali di sci alpino del 2021. Insieme all’Associazione albergatori della cittadina ampezzana, presieduta da Roberta Alverà, Fondazione Cortina 2021 e Cwt M&E sono giunti ad un accordo per l’organizzazione logistica dell’hospitality durante le gare che coinvolgeranno seicento atleti da 70 nazioni dall’8 al 21 febbraio.

Coordinamento e gestione saranno a cura di Cwt M&E Sport, team di professionisti specializzato in eventi sportivi.

“L’organismo presieduto da Alessandro Benetton e diretto dall’amministratore delegato Valerio Giacobbi ha coinvolto l’agenzia internazionale per la grande esperienza acquisita sul campo, come partner delle maggiori federazioni sportive italiane, tra cui la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio per l’organizzazione dei recenti campionati mondiali di pattinaggio su ghiaccio di Milano 2018, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano per le Olimpiadi di Pyeongchang 2018 oltre che, a livello internazionale, di Cio, Uefa e Dorna Sports”, spiega una nota.

Cortina 2021, i Mondiali di sci a CWT

La regina delle Dolomiti ha conquistato i Mondiali di Sci del 2021 grazie a un lavoro di squadra e sta trasformando le infrastrutture per mostrare di essere all’altezza di accogliere anche le Olimpiadi invernali del 2026 per cui è in gara contro Stoccolma e in tandem con Milano. L’investimento economico per la realizzazione di nuove piste e potenziare l’innevamento programmato è di circa 68 milioni di euro.

“Siamo felici e orgogliosi di essere partner di Fondazione Cortina 2021 in questa avventura Mondiale – dichiara Armando Mastrapasqua, senior director Cwt M&E Emea -. Parliamo di una manifestazione che è un’eccellenza internazionale, che coinvolge migliaia di tifosi e praticanti in tutto il mondo, con la loro grande passione”.

“La partnership con Cwt ha l’obiettivo di rispettare gli standard di qualità ed efficienza richiesti dalla Fis (Federazione internazionale sci)”. Così Valerio Giacobbi, a.d. della Fondazione cortinese. Inoltre si intende creare una piattaforma in grado di integrare l’intero comparto dell’hospitality con le esigenze di tutti i partecipanti, dai team, ai media, agli sponsor, fino ai tifosi.

Per seguire gli aggiornamenti sui social, l’hashtag è #roadtoCortina2021.

Cortina e Milano per le Olimpiadi, il Cio promuove il progetto italiano

 La candidatura di Cortina d’Ampezzo con Milano alle Olimpiadi invernali 2026 ottiene dal Cio il riconoscimento che l’avvicina alla conquista dell’ambita assegnazione. “Soddisfa i criteri, i luoghi sono iconici, c’è un forte sostegno pubblico”. Questa è la sintesi del Comitato olimpico internazionale che ha pubblicato qualche giorno fa un primo giudizio ufficiale.

“Gli elementi chiave per qualsiasi Olimpiade di successo includono una chiara visione allineata agli obiettivi di sviluppo a lungo termine, un solido piano di azione, un sostegno costante da parte di tutti i settori e la migliore esperienza possibile per gli atleti. Milano-Cortina soddisfa tutti questi criteri”, si legge.

Nell’aprile scorso si sono tenuti i sopralluoghi da parte del Cio, la decisione finale è prevista per il 24 giugno, come di consueto a Losanna. La rivale con la quale l’Italia dello sport, e non solo, si sta misurando è Stoccolma-Aare, in Svezia.

Gli eventi olimpici sono una grande sfida per le destinazioni, leggi qui degli Special Olympic Games di Abu Dhabi.

San Siro
Precedente

Mice a San Siro: il network si fa nello stadio

convention bureau di roma e lazio
Successivo

Roma risorge nel Mice, con CVB regionale e Fiera