Food & ServicesMissiOnewsPolitica&Economia

Le città più care al mondo secondo il Corporate Travel Index di BTN

Lo avevamo scritto anche diversi mesi fa, basandoci sugli stessi dati del Corporate Travel Index 2016 di BTN, ovvero quelli di Advito di Bcd TravelCaracas, a causa delle politiche sempre più di chiusura del governo, è la città più cara al mondo per i viaggiatori d’affari (leggi qui). Una posizione che ripete anche il 32esimo  Corporate Travel Index di BTN che, però, per il resto mescola, e di molto, le carte. Il  Corporate Travel Index si basa sulla media dei costi alberghieri e di noleggio auto dei clienti di Bcd Travel nonché di una voce che è un mix di costi di trasporto dall’aeroporto e dalla stazione dei terni o dei bus al centro città in taxi più il costo di una bottiglietta d’acqua Evian, o similare, comprata in aeroporto, più il costo medio di una colazione, un pranzo e una cena nelle rispettive città. Dati questi chiesti telefonicamente da un tema di studenti della New York University School of Professional Studies Advanced Research Seminar.

Corporate Travel Index 2016: dietro l’anomalia Caracas città europee, Usa e del Medio Oriente

Dietro all’anomalia Caracas, dove c’è un’economia parallela rispetto a quella “ufficiale” e che vede agli, ormai pochissimi, viaggiatori d’affari imputare costi esorbitanti per ogni giorno di soggiorno nella capitale venezuelana, per oltre 1700 euro dollari al giorno, a causa soprattutto dei costi del food, c’è Londra, con 553,58 dollari di media, e poi una doppietta statunitense: San Francisco con una media giornaliera di 547,34 dollari, e New York, a quota 523,05 dollari, a causa soprattutto dell’alto costo degli hotel. Al quinto posto Muscat, capitale dell’Oman, a quota 515,23 dollari, seguita da Boston, per un costo di 502, 69 dollari di media. Al settimo e all’ottavo posto due città rossocrociate sempre nei primi posti delle città più care al mondo, ovvero Ginevra (496,81 euro di media) e Zurigo (484,46 dollari). Riyhad, Arabia Saudita, con 478,78 dollari di spesa giornaliera e Hong Kong, a quota, 472,86 dollari chiudono la top ten delle città più care al mondo per i Business traveller.  Stupiscono le posizioni più basse in classifica di Tokyo, al tredicesimo posto, di Oslo, oltre il 25esimo posto, Osaka, oltre il trentesimo, e soprattutto di Mosca, addirittura oltre il 110esimo posto al mondo, all’89esimo nel resto del mondo senza le città Usa, per molti la metropoli più cara al mondo secondo le tariffe alberghiere (leggi ad esempio l’Hrg Hotel Survey cliccando qui). In fondo alla classifica le città indiane, con Bangalore al centesimo posto (167,22 dollari) e Mumbai al 98esimo, il Sudafrica, con Johannesburg e Cape Town, con Guatemala city, Bucarest, l’ultima in Europa al 95esimo posto con una spesa media di 192,67 dollari, e Buenos Aires, al 94esimo.

La Top10 delle città più care al mondo

  • Caracas
  • Londra
  • San Francisco
  • New York
  • Muscat
  • Boston
  • Ginevra
  • Zurigo
  • Riyadh
  • Hong Kong

Nella classifica le italiane Milano e Roma

Sono due le città italiane nella Top100 delle città più care al mondo secondo il Corporate Travel Index 2016, ovvero Milano, al 13esimo posto tra le metropoli non statunitensi, con un costo medio a giornata di 428,80 dollari (o 403,07 euro) e Roma al 19esimo posto, a quota 375,09 dollari (o 352,58 euro). Delle due città italiane il costo alberghiero secondo i dati Advito sono simili, mentre quello che fa la differenza su Milano è il maggior costo dei Taxi mentre, incredibilmente, i ristoranti romani sembra costino di più di quelli milanesi.

Corporate Travel Index

Corporate Travel Index

Meridiana-Qatar Airways
Precedente

Meridiana-Qatar Airways, decisione a fine marzo

Alitalia, una storia infinita. Se ne discute da IBL
Successivo

Sarà crepuscolo Alitalia?