GalleryMissiOnewsSenza categoriaTMCTrasporti

Alitalia Connect: un’unica piattaforma digitale b2b

Alitalia lancia “Alitalia Connect”, una piattaforma che unifica il portale per le agenzie di viaggio AZ Trade – agents.alitalia.com a quello delle Pmi, da questo mese di luglio.

“E’ disegnata per garantire una relazione personalizzata fra compagnia aerea, agenzie di viaggio, aziende e Pmi”, spiega una nota.

Per meglio rispondere ai clienti B2B, sia aziende sia distribuzione turistica, viene dunque attivata la nuova piattaforma digitale.

“Creiamo un accesso privilegiato a servizi e contenuti dedicati – spiega Alitalia -, che integreranno e rafforzeranno la proposta commerciale”, aggiunge la nota di stampa.

Alitalia Connect crea una community

Definita una community, Alitalia Connect rientra nel processo di trasformazione commerciale avviato un anno fa. “E’ frutto di una visione congiunta tra business e IT, nasce dalla collaborazione con Salesforce, leader globale nel customer relationship management (CRM) che ha introdotto in azienda soluzioni innovative”.

Con la nuova piattaforma, Alitalia e i suoi partner saranno ora in grado di lavorare insieme “in modo semplice e rapido, servendo le aziende e i clienti con maggiore efficacia”.

“Negli ultimi 18 mesi, abbiamo lavorato per riposizionare Alitalia nei segmenti di mercato a valore aggiunto. Punti centrali di questa strategia sono l’attenzione al mercato corporate, un programma di sviluppo della clientela Pmi e la centralità del trade. Questa strategia di rilancio sta portando ottimi risultati di crescita di fatturato in questi mesi”, ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, chief business officer di Alitalia.

“Alla base della relazione con i nostri clienti corporate e con il trade, ci sono la fiducia, la conoscenza e i servizi a loro dedicati. Lanciando Alitalia Connect – ha concluso il manager – vogliamo collegare tutti i punti di contatto e di relazione in una visione più ampia di sharing experience, per creare uno spazio comune in cui generare valore insieme e continuare a crescere”.

Alitalia Connect: IT e CRM alleati

“Con Alitalia Connect, siamo riusciti a dimostrare come il valore del supporto tecnologico all’interno di un’azienda, si esprima al meglio quando viene inserito in una visione strategica a supporto del business”, ha affermato Roberto Tundo, chief information & technology officer di Alitalia.

Quello che ha compiuto Alitalia in questi ultimi anni non è stato un processo d’innovazione tecnologica fine a se stesso, ma un lavoro di individuazione degli elementi volti a migliorare il business nelle sue varie articolazioni: vendita, operativo voli, manutenzione, fuel e gestione del personale navigante e di scalo. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla collaborazione e supporto di Salesforce”.

“Siamo orgogliosi di affiancare Alitalia nel percorso di cambiamento che sta affrontando”, ha sottolineato Federico Della Casa, country leader di Salesforce Italia.

“La nuova applicazione Connect rende più facile e veloce il lavoro di centinaia di persone e permette di servire al meglio i clienti di Alitalia. Siamo certi che questo viaggio sia solo all’inizio e saremo felici di offrire insieme alla compagnia nuove rotte e nuove esperienze sempre più personalizzate per la clientela”.

  • Il team Business Travel di Alitalia

Cosa dicono i travel manager

Riunite durante il recente corporate roadshow, le aziende clienti della compagnia sono state chiamate ad esprimersi in diretta, durante un sondaggio sulle priorità di scelta dei servizi nel rispetto della loro travel policy.

Durante la tappa milanese, è interessante notare che alla domanda sul fattore più importante, tra riduzione dei tempi di viaggio e comfort, per il 54% dei rispondenti è emersa la prima risposta come quella principale.

Dunque, tra i vantaggi di un volo d’affari vengono indicati l’andata e il ritorno in giornata, più scelta di frequenze, collegamenti diretti e orari ‘comodi’ come i punti chiave. Il 52% dei rispondenti, tuttavia, ha anche affermato di non essere contento del proprio programma di viaggio aziendale.

La survey di maggio

Da un’altra survey condotta per conto di Alitalia su 260 travel manager nel maggio scorso, di cui i rispondenti sono stati 77 di 36 società, è stato tracciato un quadro ugualmente degno di nota.

Le compagnie aeree più utilizzate in questo monitoraggio sono risultate essere Alitalia in larghissima maggioranza, a seguire le low cost Ryanair e Easyjet nelle prime tre posizioni.

Per i dipendenti di queste aziende (a rappresentare 1138 viaggiatori d’affari), i primi tre servizi fondamentali di un viaggio di lavoro risultano: la flessibilità del biglietto, il fast track gratuito e la riprotezione prioritaria. In quarta e quinta posizione l’imbarco e il desk prioritari. Meno importanti il posto più confortevole gratuito, la riconsegna prioritaria del bagaglio o l’eccedenza gratuita di quest’ultimo. Evidentemente, si è trattato di un campione di passeggeri con valigia a mano al seguito e su direttrici di volo brevi.

Il miglior prezzo vince sempre

Quali sono parametri frequenti per la scelta dei voli in base alla travel policy?

Spiccano il best buy al primo posto e la convenienza della tariffa al secondo, seguono la scelta dell’aeroporto e la flessibilità tariffaria. L’accordo commerciale con la compagnia aerea è solo al 5° posto.

Alitalia ha attivato per alcune aziende clienti il progetto pilota del Contact Center: un servizio di assistenza dedicato.

In questo video, il servizio di business class che dalla lounge in aeroporto a bordo riserva attenzioni speciali al passeggero. Ad esempio, il posto accanto sempre libero.

easyjet
Precedente

Easyjet si prenota da una foto, Look&Book arriva in Italia (su Apple)

linate chiude
Successivo

Linate chiude, cosa c’è da sapere del trasferimento a Malpensa