MissiOnewsPolitica & EconomiaTrasporti

Vicende Alitalia al setaccio con un must, tenersi stretti i partner forti

Alitalia vicende al setaccio dopo la buriana delle Europee che ci consegnano una Lega vittoriosa e il Movimento 5 Stelle come il partito del Sud. Come vedremo l’esito delle consultazioni politiche potrebbe risultare rilevante per il dossier più caldo dell’aviazione commerciale nazionale.

Almeno il nodo sulla continuità territoriale della Sardegna è stato sciolto. La proroga al 15 giugno per la presentazione dell’offerta vincolante di Fs è ormai assodato da fine aprile. Manca sempre il quarto partner, tra conferme e smentite sull’ingresso del Gruppo Toto. Intanto la compagnia nazionale si prepara al roadshow per incontrare le aziende, business as usual come si suol dire.

In Sardegna salvi 500 posti di lavoro

Alitalia ed Air Italy hanno raggiunto oggi l’intesa di convivenza sulle rotte verso la Sardegna. Le condizioni devono ancora essere stabilite, ma è un risultato positivo. Si salvano 500 posti di lavoro a Olbia, grazie all’arbitraggio della Regione.

“Questo è stato indubbiamente un periodo molto impegnativo per tutte le parti”, ha dichiarato il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov. “Grazie all’impegno di tutti abbiamo raggiunto un accordo quadro che soddisfa le nostre esigenze principali: proteggere il personale e permetterci di continuare servire la Sardegna come abbiamo fatto per più di mezzo secolo”. Alitalia raggiunge l’obiettivo di operare su tutti gli scali dell’isola e per la prima volta sull’aeroporto gallurese.

Alitalia vicende al setaccio, ai ferri corti con Air Italy

Le due compagnie erano arrivate ai ferri corti in questa partita. Dopo un tira e molla iniziale che le vedeva entrambe decidere di operare senza compensazione, infine il dialogo si era incagliato. Le aspre comunicazioni da ambo le parti hanno raggiunto toni molto polemici. Alitalia è arrivata a dichiarare esplicitamente che Air Italy facesse “dichiarazioni totalmente prive di fondamento oltre che lesive della reputazione”.

vicende Alitalia

I partner forti: Delta e FS, perché

Sulla cordata dei tre partner “certi”, cioè Fs con Delta e il Ministero, la compagnia americana è quella da tenere stretta. Rappresenta il partner industriale forte al fianco del primo investitore del Paese, il Gruppo Fs Italiane. Il Piano industriale di quest’ultimo 2019-2023 prevede 58 miliardi di investimenti. Un impegno record, un valore mai così alto, con punte fino a 13 miliardi all’anno (+75% vs i 7,5 miliardi del 2018). Presentato nei primi dieci giorni di maggio, nel programma non è stata menzionata Alitalia. E’ dedicato principalmente alle infrastrutture: 42 miliardi di euro, di cui 28 per le opere ferroviarie e 14 per le strade. 12 miliardi (di cui l’88% con risorse di Gruppo) per nuovi treni e bus. Due miliardi per le metropolitane, altrettanti per i servizi information technology. In totale, trasversali a tutti i settori, oltre 6 miliardi di euro per tecnologie e digitalizzazione.

Leggi qui come FS investe in Lombardia.

Tornando a Delta, l’aerolinea sta mostrando perplessità sulle indiscrezioni che riguardano l’interessamento al dossier dell’azienda dell’ex fondatore di AirOne (Carlo Toto). E senza Delta, la newco di Alitalia risanata crollerebbe. A questo proposito, indiscrezioni dai ‘palazzi romani’ danno una ridefinizione dei ruoli decisionali tra i due vicepremier proprio in merito alle vicende Alitalia. Salvini si assumerà al responsabilità togliendo la conduzione a Di Maio?

Delta, Italia terzo mercato

Intanto, il vettore di Atlanta riparte in questi giorni con le frequenze estive da e per il Belpaese.“L’Italia rappresenta il terzo mercato per traffico tra Europa e Nord America, con più di 5.500 passeggeri trasportati a tratta ogni giorno”, fa sapere Frederic Schenk, regional sales manager per il Sud Europa.

Dal 16 maggio sono ripartiti i voli dall’aeroporto di Milano Malpensa e dal Marco Polo di Venezia per Atlanta, mentre dal 24 maggio è ripreso il secondo servizio giornaliero da Roma Fiumicino per il capoluogo della Georgia e hub principale del vettore americano. Da Atlanta sono collegate circa 200 destinazioni in tutti gli Stati Uniti e i Caraibi. Le rotte sono operate in collaborazione con i partner di joint venture Air France, Klm e Alitalia.

Approfondisci qui come Alitalia riconquista il business travel.

In questo nuovo video la business class di medio raggio.

Adr
Precedente

Adr, l'aeroporto di Fiumicino diventa una business city

malpensa express 20
Successivo

Malpensa Express 20 anni, raddoppia i treni per la chiusura di Linate