PersoneTMCvideospace

Le novità di American Express nel business travel e le stime di ripresa

  

Dati i cambiamenti vissuti dal business travel, American Express sta sviluppando una serie di strumenti per rispondere alle nuove necessità dei travel manager e dei viaggiatori.

Ne abbiamo parlato in una videointervista con Marco Martini, Senior field sales manager di Amex, a Italian Mission Awards 2021.

«L’Osservatorio Italia ci dà un outlook di mercato interessante per i prossimi anni. In particolare, nel 2023 ci aspettiamo di registrare la ripresa per quanto riguarda numeri di viaggiatori e volumi d’affari». Così risponde il manager alla prima domanda sul futuro dei viaggi di lavoro.

Se la previsione sui mercati nazionali sembra essere positiva, per quanto riguarda l’outbound, invece, è realisticamente possibile che vi sia un recupero più lontano nel tempo, stimato per il 2024.

Su questo scenario, American Express si orienta arricchendo gli strumenti di pagamento.

«La società si è concentrata molto sull’assicurazione del viaggiatore d’affari», spiega Martini.

Nell’ambito della consulenza per le aziende clienti, molto è stato fatto in termini di servizio di global business consulting. Sia per quanto riguarda le travel policy che le procurement policy.

Infine, American Express sta preparando una suite di prodotti che ha come finalità quella di ottimizzare gli acquisti Travel, attraverso proposte di viaggio e di hôtellerie studiate, andando a garantire il miglioramento dell’operatività e l’ottimizzazione dei processi. Sia nei confronti delle aziende clienti che delle Tmc.

I vantaggi però non sono solo per questa categoria di attori, ma per tutti gli stakeholders del business travel, come potete ascoltare nel filmato.

GUARDA L’INTERVISTA A MARCO MARTINI, SENIOR FIELD SALES MANAGER DI AMERICAN EXPRESS

American Express e il business travel: nuova Centurion Lounge a Heathrow

Tra le novità più recenti c’è, inoltre, l’apertura del nuovo spazio Centurion all’aeroporto londinese di Heathrow. E’ il primo in Europa e il terzo nel mondo ad inaugurare nel 2021. Ed è anche la prima lounge ad utilizzare parzialmente energia rinnovabile attraverso pannelli solari.

Si trova al Terminal 3 ed è ampia 650 mq.

L’area per i possessori della carta di più alto livello dispone di un protocollo di sicurezza che prevede un’alta frequenza di igienizzazione e l’obbligo di indossare la mascherina.

I viaggiatori d’affari dispongono di spazi di lavoro e wi-fi a banda larga nonché dell’assistenza continua dello staff di American Express per il viaggio.

I servizi di ristorazione sono curati dallo chef stellato Assaf Granit.

Nel rispetto della tradizione culturale locale, non manca il carrello del tè né quello dei cocktail britannici del celebre mixologist Jim Meehan.

Come tutte 40 Centurion ed Escape Lounge nel mondo, anche la londinese offre servizi di personal care e relax, ma anche una galleria d’arte.

L’intera collezione di spazi aeroportuali conta 1.300 unità complessive che per i possessori della carta Platinum è il numero più elevato di qualsiasi altra carta di credito sul mercato.

GUARDA LA CENTURION LOUNGE A HEATHROW, LONDRA

Nexi sostenibilità business travel
Precedente

Nexi a emissioni zero: sostenibilità e nuovi programmi nel business travel

Millemiglia Alitalia premi
Successivo

MilleMiglia di Alitalia continua: come richiedere i premi su Lastminute.com