MissiOnewsTech & WebTMC

Booking.com: un quarto dei clienti sono business traveller

Secondo un report della sua capogruppo,ovvero Priceline, Booking.com lo scorso anno ha visto ben un quinto della sua sterminata clientela prenotare un soggiorno con loro, dando ragione ai recenti cambi apportati al sistema di prenotazione pensati proprio per favorire la clientela d’affari.

A partire dalla stessa richiesta a chi prenota se quella prenotazione viene fatta per ragioni di turismo o di business. Permettendo così agli hotel di approntare eventuali servizi business oriented.

E proprio le prenotazioni per ragioni d’affari, affermano dalla società, sono quelle che crescono con percentuali maggiori, pur senza dare alcuna percentuale. Sottolineando però il successo della piattaforma Booking for business, creata proprio allo scopo, che ha visto “migliaia di aziende e professionisti sottoscrittori”. Anche in Italia.

Intanto pur dicendo si soddisfatto della partnership con TripAdvisor Instant Booking, Priceline si dice che la sua integrazione e’ ancora agli albori, “un’iniziativa questa che non ha avuto alcun impatto negativo sul business usuale della Olga” ha sottolineato il ceo Darren Huston.

In totale il gruppo Priceline e’ cresciuto del 12,6% nelle prenotazioni arrivando a totalizzare solo nell’ultimo trimestre del 2015 12 miliardi di dollari, con un più 10% anno su anno, a oltre 55 miliardi, con profitti a più 12%, a quota  1,9 miliardi di dollari.

Precedente

Il timelapse di un atterraggio allo scalo di Londra Heathrow

Air Berlin stop ai voli
Successivo

Puntualità Airberlin: nel 2015 decolla con il 99,5% dei voli