MissiOnewsPolitica & EconomiaTech & Web

Obiettivo semplificazione nel Corporate Travel Forum di HRS

Parola d’ordine “semplificazione” nella prossima edizione del Corporate Travel Forum di HRS, che si terrà il 20 marzo presso l’UniCredit Pavilion di Milano che porta appunto il titolo esemplificativo “Simplify Business Travel“. L’obiettivo appunto delle varie sessioni che si susseguiranno sarà quello di semplificare i viaggi d’affari in tutti i passaggi coinvolti nel processo di prenotazione e di gestione di ogni viaggio d’affari, dalla finanza al procurement, dall’IT alle risorse umane. Infatti è ormai appurato che il viaggio d’affari non riguarda più solamente il reparto viaggi, è un tema che coinvolge più funzioni, come abbiamo visto. Il Travel manager dirige i processi e opera all’interno di una rete di stakeholder con esigenze specifiche (vedi la scorsa edizione 2017 cliccando qui o qui)

Obiettivo semplificazione nel Corporate Travel Forum di HRS; il ruolo della tecnologia nei vari keynote

Proliferazione di nuove tecnologie ed evoluzione delle esigenze e delle aspettative dei viaggiatori d’affari. Perciò diventa sempre più complicato gestire programmi di viaggio complessi, dei quali si discuterà con ospiti italiani e di rilievo internazionale, analizzando le varie modalità di semplificazione dei viaggi d’affari. se ne parlerà, tra gli altri, con Beppe Severgnini, firma del Corriere della Sera e direttore di 7 e dell’International New York Times, ha scritto per The Economist, Time, Newsweek, The Sunday Times e Financial Times, oltre a diversi libri. E poi ecco Giorgio Fabbri, musicista, direttore d’orchestra, TED speaker e formatore con un modello che unisce musica e management o, ancora, Francesco Pozzi, docente di Behavioral Economics dell’Università IULM, con grande esperienza in analisi dei comportamenti e semplificazione dei processi decisionali.

Vedi l’agenda del Forum cliccando qui.

Amex/HRG
Precedente

Dopo Amex/HRG, CWT nel mirino di Expedia?

Tap decolla anche da Firenze
Successivo

Tap decolla anche da Firenze sul mercato italiano