MissiOnewsTrasporti

Delta potrebbe votare al Senato (se ci sarà) compiendo 25 anni in Italia

Festa di compleanno ieri sera a Milano per Delta Air Lines, che da 25 anni vola dal capoluogo lombardo e da Roma, visto che i primi voli nonstop sono partiti da New York il primo novembre 1991. Da questa data la compagnia ha trasportato oltre 13,5 milioni di passeggeri tra il Belpaese e gli Stati Uniti, dove si sono aggiunte diverse destinazioni; le statunitensi Atlanta, Cincinnati, Detroit o Minneapolis e le italiane Venezia e Pisa, destinazione questa che non verrà riproposta nell’estate 2017, insieme alla Roma-Minneapolis: “la rotta era profittevole e avremmo festeggiato i dieci anni della rotta ma stiamo ottimizzando tutto il network e la Toscana continueremo a servirla dagli hub europei dei nostri partner, ovvero Parigi e Amsterdam, città dove operiamo in estate con oltre venti voli nostri” afferma Patrizia Ribaga, direttore commerciale Delta Air Lines per l’Italia.

Patrizia Ribaga, direttore commerciale per l'Italia di Delta Air Lines

Patrizia Ribaga, direttore commerciale per l’Italia di Delta Air Lines

Delta che negli anni è cresciuta sensibilmente anche nei servizi: “Il nostro prodotto di bordo si è sviluppato enormemente da quando abbiamo iniziato ad operare dall’Italia nel 1991, ed offre ora sistemi di intrattenimento, WI-Fi e poltrone completamente reclinabili. Servizi che l’hanno fatta preferire tra i vettori americana sul mercato italiano” ha ricordato Ribaga che, a controprova, riporta anche la vittoria, per il sesto anno consecutivo, della migliore compagnia per Business Travel News (BTN).

Tra i motivi per la rimodulazione del network anche l’indebolimento dei voli tra Stati Uniti e Italia, che hanno avuto un traffico in flessione dell’8%da  gennaio a settembre, con un calo del business solo dello 0,5%. “anche se noi nello stesso periodo abbiamo trasportato su queste rotte fino ad agosto 686 mila passeggeri, con un più 12,6% anno su anno” sottolinea Ribaga. Un mercato, quello italiano, che da Milano vola Delta per raggiungere principalmente New York, Atlanta, Las Vegas, San Francisco e Los Angeles, con oltre 4 milioni di passeggeri negli ultimi anni, e da Roma New York, Atlanta, Detroit, Cancun e San Francisco, con oltre 7 milioni di passeggeri trasportati.

Un network che tiene conto delle tante JV in atto in tutto il mondo, anche attraverso diverse partecipazioni come in Aeromexico, Gol o Virgin Atlantic.

“Il primo dicembre voleremo su Cuba da tre città Usa ma non saranno voli utilizzabili dagli italiani, mentre apriremo un hub su Seattle per il Pacifico mentre nel 2017 in Europa voleremo anche su Berlino, Lisbona e Glasgow” aggiunge Ribaga.

Insomma Delta non molla e rilancia, grazie anche ai tanti accordi di collaborazione con diverse compagnie. In Skyteam, ma non solo.

 

 

Precedente

Sciopero dei treni in Italia il 25 novembre

Successivo

Hotel Price Radar di HRS: Venezia e Verona superano Milano