MissiOnewsPersonevideospace

Digital transformation e viaggi aziendali, la vision del Gruppo Ferragamo

L’85% delle interazioni tra i consumatori sarà completamente digitale già dall’anno prossimo. Lo dice una ricerca di CWT, chiedendosi come questo impatterà sulle travel policy aziendali.

Entro il 2021, la metà delle vendite di viaggi digitali avverrà da dispositivi mobili.

Questo significa che le prenotazioni aeree, alberghiere, dei ristoranti e di tutti i servizi complementari a una trasferta di lavoro saranno condotte attraverso smartphone. O qualsiasi altro strumento digitalizzato la tecnologia vorrà offrire.

I dipendenti che viaggiano richiedono un’esperienza mobile personalizzata per muoversi con fluidità tra informazioni da reperire, prenotazioni e rendicontazioni. Secondo Google e Ipsos Connect, il 78% dei viaggiatori d’affari è più fedele a un’agenzia che personalizza le proprie esperienze online e offline.

Abbiamo chiesto a Giuseppe Viesti, travel manager del Gruppo Ferragamo, come cambieranno i viaggi di lavoro e il suo ruolo sotto la spinta della digital transformation.

“E’ innegabile che stiamo attraversando una profonda fase di trasformazione – spiega nella video intervista -: se devo tracciare una prospettiva, posso essere sicuro di un affollamento di fornitori tecnologici e di prodotto. Certamente i viaggiatori aziendali saranno più attenti. Da parte nostra, sarà necessario uno studio approfondito di prodotti e strategie che andremo ad adottare. Per non incorrere in adozioni che dopo soli tre anni saranno già obsolete”.

Ascolta l’intervista sul nostro canale Youtube:

Digital transformation e viaggi aziendali, self booking tool più personalizzabili

Uno studio di GBTA e di Sabre spiega che il 78% dei business traveller americani afferma di preferire l’utilizzo di tecnologie self service per gestire il proprio viaggio. Se i processi di prenotazione saranno troppo laboriosi, la tendenza sarà quella di preferire soluzioni end-to-end.

Ed è ciò verso cui stanno andando tutte le grandi Tmc.

Stanno cioè adottando app di viaggio personalizzabili che vanno incontro all’impresa, la quale deve controllare posti e negoziare servizi, nonché ai dipendenti viaggiatori, ormai abituati ad applicazioni digitali B2C la cui user experience è semplificata al massimo.

Approfondisci con questo articolo: Tornano i viaggi d’incentivazione nelle aziende italiane.

Etihad Airways da Roma
Precedente

Etihad Airways da Roma ad Abu Dhabi con il Boeing 787 Dreamliner

aerei a guida autonoma
Successivo

Aerei a guida autonoma più sicuri del conto in banca