MissiOnewsTrasporti

Europa sempre più low cost. Cresce la concorrenza tra le 5 big

EasyJet, Norwegian, Ryanair, Vueling e Wizz Air  (le così chiamate Peloco5, o Pan-European LOw-COst 5) scatenano la concorrenza low cost in Europa, aprendo diverse rotte e basi in tutto il Continente. Sovrapponendosi in molti casi. Le altre due grandi dell’Europa continentale, Transavia ed Eurowings, sono invece ancora troppo focalizzate nei loro rispettivi stati, pur crescendo con ottime percentuali.

Lo sottolinea il sito britannico specializzato nel trasporto aereo Anna.aero, basandosi sul database di Oag; se, infatti, inizialmente le low cost si sono sviluppate in aeroporti secondari, e su rotte meno battute, ora la concorrenza sbarca negli aeroporti primari e su molte importanti rotte l’affollamento di voli low cost, insieme spesso anche a collegamenti di vettori legacy, si fa importante.

Basandosi su dati della scorsa estate (agosto), sono stati infatti identificati 231 rotte europee dove operano almeno 2 delle 5 big low cost continentali, con 17 di queste con ben tre low cost che competono tra di loro, di cui 15 che coinvolgono aeroporti spagnoli.

Le due rotte più concorrenziali sono la Barcellona -Londra Gatwick, con ben 77 voli settimanali, operati da Norwegian, easyJet e Vueling, vettori che volano anche sulla seconda rotta più battuta dalle low cost europee, ovvero la Roma Fiumicino-Londra Gatwick, ancora, con 46 frequenze settimanali.

Ryanair ha moltissime sovrapposizioni con Vueling,  entrambe, ad esempio, hanno basi a Barcellona, Bruxelles e Roma Fiumicino, e competono su ben 55 scali. Mentre con easyJet Ryanair compete direttamente su 42 aeroporti, ed easyJet e Vueling su 34.

Concorrenza tra Low cost

Sulle rotte 15/16 Norwegian è andata contro Ryanair (e naturalmente contro Air Europa e Iberia) da Madrid a Gran Canaria e Tenerife, con Ryanair a rispondere sbarcando sulla Copenhagen-Budapest, contro Norwegian (e Sas). Con la base di Berlino Ryanair concorre con easyJet su rotte su Atene, Bruxelles e Glasgow, stessa concorrenza che la low cost della lira porta anche sulla Londra Gatwick-Belfast, dove ha appena aperto una nuova base.

Precedente

Parola di Cwt: il focus 2016 sarà sui business traveller

Successivo

Niki Lauda torna nei cieli con Amira Air