MissiOnewsPolitica & EconomiaTMC

Un anno di GBTA Italia, roadshow e conferenza a Firenze

Compie un anno l’italian chapter di Gbta, la Global Business Travel Association che si prepara a un’agenda d’autunno intensa come mai prima d’ora.

L’associazione convoca per la prima volta un roadshow, il 16 settembre allo Starhotels Grand Milan di Saronno. Ad esso seguirà la conferenza annuale del 10 ottobre a Firenze allo Starhotels Michelangelo ed un webinar (uno è già stato svolto, ndr) .

gbta italia

Roberta Billé

“Vogliamo un’associazione che sia vicina a chi opera nel business travel tutti i giorni, un network che riunisca vari player tra fornitori di servizi, ma soprattutto tutti coloro che – all’interno delle aziende – gestiscono il travel creando un gruppo di lavoro fattivo e concreto”, esordisce Roberta Billé, Procurement Category Business Partner di Novartis Italia. In Gbta Italia ha il ruolo di board member.

Dare voce al business travel in Italia

Il capitolo italiano dell’associazione internazionale, composta da 9mila membri che controllano direttamente spese di viaggi d’affari e meeting per 345 miliardi di dollari all’anno, è nato per dare voce a un mercato che nel Belpaese vede sì svariati eventi in cui il BT è protagonista, ma secondo Gbta Italia non tratta abbastanza da vicino i temi strettamente pertinenti al settore.

“Il primo roadshow saronnese è rivolto ai gestori del travel nelle aziende, siano essi negli acquisti, HR o in altri dipartimenti. Vogliamo creare awareness, fugare dubbi, fare chiarezza su argomenti che gestiamo giornalmente, andando a rispondere alle domande più frequenti – continua Billé -. In futuro vorremo svolgere tappe in altre città, far conoscere Gbta, le sue potenzialità e la sua ampia conoscenza e rispondere ai quesiti che i colleghi vorranno porre”.

gbta italia

Flavio Ghiringhelli

Il network di expert

L’idea è di creare un network dove condividere informazioni e best practice oppure porre quesiti, e tutti potranno beneficiarne. “Talvolta non serve affatto creare l’innovazione del secolo – sottolinea la manager -, è sufficiente imparare dalle esperienze degli altri ed adattarle alla propria realtà”.

Le fa eco Flavio Ghiringhelli, country manager di Emirates con il ruolo di coordinatore in Gbta Italia: “Non vorremmo mai che fosse un’associazione con la finalità di promozione di prodotti o servizi, ma dove vengono trattati temi utili a tutti gli attori del mondo travel. Vogliamo che siano i nostri colleghi a proporre gli argomenti. Ribadisce Billé: “I fornitori saranno presenti in qualità di expert, per fare chiarezza sugli argomenti e condividere le proprie conoscenze”.

Tra i temi del roadshow di Saronno c’è un seminario dedicato ai gestori del business travel in azienda, dal titolo “AnData e Ritorno – come non perdere la strada nel mondo dei dati nel business travel”, con la finalità di fare chiarezza in merito alle fonti dei dati, come leggerli nel modo corretto e gestirli.

Gbta Italia, appuntamento a Firenze

Il 10 ottobre si terrà invece a Firenze, allo Starhotels Michelangelo, la conferenza annuale di Gbta Italia. Si parlerà di Bleisure e della sinergia tra il mondo travel e quello degli eventi.

Questo modus operandi della startup italiana è piaciuta a Gbta international. Infatti, a Chicago, ai primi di agosto, viene consegnato a Ghiringhelli il riconoscimento “Business Travel Service Award” per avere implementato attività significative nel chapter italiano in così breve tempo.

“E’ un premio che prendo come promotore dell’iniziativa, ma è grazie ai colleghi che compongono il Board, che hanno creduto nel progetto, che è stato possibile essere subito operativi con attività di puro volontariato. Per questo motivo è un grande piacere condividerlo con tutti loro”.

L’ultimo appuntamento dell’anno 2019 sarà la conferenza europea del 19, 20 e 21 novembre a Monaco di Baviera. Qui Gbta Italia rappresenterà un mercato tra i primi 10 in tutto il mondo ed il 4° in Europa.

“Monaco sarà il centro nevralgico del business travel europeo – argomenta Ghiringhelli – ed è merito di Gbta Germania, da sempre molto forte, ad essere riuscita a mantenerla all’interno dei propri confini. E’ il nostro desiderio riuscire ad eguagliare questa best practice in futuro”.

L’associazione è presente in Francia, nel Regno Unito e in Spagna. Due anni fa, Flavio Ghiringhelli si è interessato per dare vita al gruppo di lavoro italiano, che, come detto, riunisse travel manager, direttori acquisiti e fornitori di business travel.

La conferenza di Monaco, di cui Mission è media partner, vede un format consolidato: dibattiti e speech in plenaria con speaker e su argomenti macro, più workshop su iscrizione per approfondire. Si tiene al Messe München Conference Center Nord.

business aviation a Milano
Precedente

Milano Prime: a Malpensa l'aviazione d'affari raddoppia

business class ANA
Successivo

La nuova business class ANA, tra tradizione giapponese e design occidentale