MissiOnewsTrasporti

Aeroporti: i migliori e i peggiori nella classifica AirHelp

Le partenze estive sono sempre un banco di prova per l’efficienza degli aeroporti. Lo sa bene AirHelp, società che aiuta i passeggeri a ottenere rimborsi in caso di ritardi o cancellazioni dei voli. Oltre ad aver dati i voti alle migliori compagnie aeree del mondo (leggi il nostro articolo: “AirHelp, tra le compagnie trionfa Singapore Airlines”), oggi propone la classifica dei peggiori aeroporti italiani.

Analizzando i dati raccolti lo scorso anno, ha infatti scoperto che sono stati quasi 265mila i nostri connazionali che nell’estate 2016 hanno visto i loro piani rovinati a causa di un forte ritardo, della perdita di una coincidenza o della cancellazione di un volo. In totale, quindi, questi italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree (rimborsi che, per inciso, hanno fino a tre anni di tempo per richiedere).AirHelp

Gli aeroporti peggiori nella classifica AirHelp

Ma quali sono gli aeroporti che durante l’estate 2016 hanno registrato i maggiori disagi? In Italia troviamo al primo posto  Roma Fiumicino, con 77.636 passeggeri che hanno diritto ad un risarcimento (per un totale di 32,4 milioni di euro di rimborsi potenziali); segue Milano Malpensa, con 61.088 passeggeri che hanno subito un danno e rimborsi per 23,9 milioni di euro. Spiccano anche le destinazioni tipicamente estive come Olbia (quasi 9000 passeggeri con disagi). A Napoli si registrano potenziali risarcimenti per 4,3 milioni di euro. Nn se la passano meglio le destinazioni siciliane con Palermo (1,4 milioni) e Catania (1,5 milioni).

Ecco la classifica AirHelp sugli scali meno virtuosi

Roma Fiumicino (77.636 passeggeri con disagi e 32.427.075 euro di rimborso)
Milano Malpensa (61.088 passeggeri e 23.976.675 euro)
Milano Linate (23.121 passeggeri e 6.944.900 euro)
Venezia Marco Polo (15.929 passeggeri e 5.007.300 euro)
Napoli Capodichino (13.765 passeggeri e 4.336.100 euro)
Bologna Guglielmo Marconi (11.909 passeggeri e 3.609.750 euro)
Bergamo Orio al Serio (8.812 passeggeri e 2.641.425 euro)
Olbia (8.866 passeggeri e 2.610.250 euro)
Torino Caselle (6.282 passeggeri e 1.878.900 euro)
Catania (4.706 passeggeri e 1.530.950 euro)

Per saperne di più sulla classifica di AirHelp cliccate qui.

Rimuovi il termine: Hotel Price Radar 2017 Hotel Price Radar 2017
Precedente

Hotel Price Radar 2017 di Hrs, Q2, salgono le tariffe

Intelligenza artificiale
Successivo

L'intelligenza artificiale al servizio dei viaggi con il nuovo chatbot Sabre