MissiOnewsTrasporti

Low cost su rotaia

Che la nascita delle compagnie aeree low cost abbia rivoluzionato il mondo del trasporto aereo, inducendo anche i vettori di linea a rendere più convenienti e flessibili gli schemi tariffari, non è una novità. Di recente, però, l’avvento di questo nuovo modello di business ha finito per contagiare anche le compagnie ferroviarie. Che nel tentativo di rendere i loro prodotti competitivi rispetto ai voli aerei, hanno incominciato a proporre nuove offerte a basso costo. E spesso, proprio come le varie Ryanair e easyJet, ricorrono alla vendita in Internet o tramite call center.

È il caso di Trenitalia e del suo TrenoOk, servizio low cost che propone collegamenti in Eurostar a prezzi vantaggiosi. Ad oggi sono disponibili due tratte, laMilano Lambrate-Roma Tiburtina e la Roma-Tiburtina-Bari Centrale, con prezzi a partire da 9 euro. Esauriti i posti disponibili a questa cifra, rimangono quelli, comunque convenienti, a 19 e 25 euro. Tra l’altro, il collegamento tra il capoluogo lombardo e la capitale prevede fermate anche a Bologna e Firenze, mentre il treno Roma-Bari fa tappa in numerose città dell’Italia meridionale, tra cui Caserta, Benevento, Foggia, Barletta.

L’unico neo sono gli orari, non sempre adatti ai business traveller che desiderano andare e tornare in giornata: il treno Milano-Roma, ad esempio, parte alle 19.53 e arriva alle 0.24. Il ritorno è previsto alle 6.40, con arrivo alle 11.25.

Ma dove si acquistano i ticket low cost di Trenitalia? Le offerte sono disponibili online sui siti www.trenok.com o  www.trenitalia.com (previa registrazione), presso le macchine self serviceinstallate in quasi tutte le stazioni della penisola o contattando la biglietteria telefonica nazionale al numero 892021 (attivo tutti i giorni dalle ore 7 alle 21). Le modalità per il ritiro sono davvero semplici: il viaggiatore, munito del codice di prenotazione rilasciato via Internet o dal call center, può ritirare gratuitamente il biglietto cartaceo presso le macchine self service, in qualsiasi momento prima della partenza. Oppure può optare per il servizio “Ticketless”, che consente di ricevere via email o sms i dettagli relativi alla prenotazione e di salire direttamente sul treno, dove un operatore provvederà alla consegna del biglietto.

Le restrizioni

Le tariffe ferroviarie low cost hanno le stesse limitazioni dei biglietti aerei scontati: il biglietto è valido solo per il giorno e il treno prenotato e non è rimborsabile. Esclusivamente per i biglietti acquistati al prezzo di 25 euro è ammesso il cambio di prenotazione, presentandosi alle biglietterie delle stazioni e pagando una penale di 5 euro. Va aggiunto, inoltre, che l’acquisto in rete non prevede l’emissione di fattura.

Le offerte all’estero

Anche all’estero non mancano le offerte scontate sui viaggi in treno. Un esempio sono le proposte di Deutsche Bahn, messe a punto per competere con le agguerritissime low cost tedesche, come Germanwings e Hapag Lloyd Express. Tra i prodotti segnaliamo SparNight, che permette di viaggiare di notte a tariffe agevolate per numerose destinazioni in Germania e Austria: ad esempio, il biglietto di andata e ritorno in cuccetta sulla tratta Milano-Monaco costa 78 euro. Le tariffe sono prenotabili già tre mesi prima della data di partenza. Da segnalare, inoltre, l’offerta “Sparschiene”, che consente di viaggiare dall’Italia all’Austria con prezzi a partire da 29 euro. Anche in questo caso, le tariffe scontate si riferiscono a un numero di posti limitato e non sono rimborsabili. Sono disponibili, infine, tre diversi tipi di tessere che offrono sconti fino al 50% sui collegamenti DB: la BahnCard 25, al costo di 100 euro, la BahnCard 50, al prezzo di 200 euro per la seconda classe e 400 euro per la prima, e la BahnCard 100, che consente di viaggiare senza limiti su tutto il territorio tedesco al costo di 3250 euro per la seconda classe e 5400 per la prima (per informazioni, www.dbitalia.it).

Le tariffe delle Ferrovie Svizzere

Concludiamo con le offerte delle Ferrovie Svizzere, che alla fine del 2004 hanno introdotto la nuova tariffa Plan&Spar. Chi acquista un biglietto almeno tre giorni prima della partenza ha diritto a uno sconto del 25% sul prezzo dei biglietti di andata e ritorno dall’Italia verso le destinazioni elvetiche. L’offerta prevede l’obbligo di sunday rule e il biglietto è prenotabile fino a un giorno prima della partenza.

Simona Greppi (Numero 4, maggio 2005)

Precedente

L'asso nella manica delle adv

Successivo

L'innovazione del servizio? È tecnologica