MissiOnewsTrasporti

Meridiana vola negli States da Malpensa su New York e Miami. Arrivano i Max

Meridiana vola negli States da Malpensa, dove si rafforza anche sul domestico e il medio raggio e da dove già vola sul lungo raggio in Cina, Cuba e Zanzibar, senza penalizzare la sua storica base di Olbia, e rivoluziona la flotta (anche dopo l’uscita lo scorso 31 ottobre dell’ultimo MD80 e degli Avro in precedenza).  Dal prossimo primo giugno infatti la compagnia controllata per il 49% da Qatar Airways (che ha appena festeggiato i suoi “primi” quindici anni in Italia, Leggi qui), aprirà sette nuovi collegamenti dalla sua base lombarda di Malpensa, fra i quali due nuovi voli intercontinentali verso gli Stati Uniti, ovvero New York con frequenza giornaliera e Miami quattro volte alla settimana, voli questi operati con Airbus 330-200. Da maggio il vettore volerà con frequenze pluri-giornaliere su Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme, con orari che ben si integrano con i voli lungo raggio da Malpensa, ovvero le novità a stelle e strisce ma anche Mosca, Shenzhen, L’Avana, Zanzibar, Mombasa, Cairo, Dakar, Lagos e Accra. Infine Olbia verrà collegata tutto l’anno con Bologna (quattro frequenze settimanali dal 25 marzo e due giornalieri dal prossimo giugno), Roma Fiumicino e Milano Linate. Aeroporto della Costa Smeralda che dal prossimo orario estivo verrà collegata da Meridiana con Torino, Milano Malpensa, Bergamo, Venezia, Verona, Napoli, Londra Gatwick e Mosca per oltre due milioni di posti suddivisi fra Milano Malpensa ed Olbia. E che fine faranno quindi le rotte charter? O saranno dei voli di linea con tanti posti appannaggio degli operatori?

Meridiana vola negli States da Malpensa con gli A330-200, mentre la flotta a corto breve raggio vedrà l’introduzione in Italia dei Boeing 737 Max 8

Meridiana vola negli States e si rafforza sul domestico: “questa crescita si inserisce nel contesto di una strategia progressiva di espansione, che vede l’introduzione di due importanti voli per New York e Miami da Milano e connessioni di meno di due ore da cinque città del Centro e Sud Italia, oltre al mantenimento dei collegamenti annuali e stagionali verso Olbia Costa Smeralda” commenta il vice presidente di Meridiana, Marco Rigotti che prosegue, “grazie ai nuovi B737-MAX e Airbus A330 gradualmente verrà rinnovata la nostra flotta, a tutto vantaggio del comfort, della qualità del servizio che intendiamo offrire ai nostri clienti e della redditività della Compagnia”. Se i nuovi voli lungo raggio verranno operati da aeromobili  targati Airbus, quelli di corto-medio raggio saranno appannaggio dei nuovissimi Boeing 737 MAX 8, aeromobili che proprio il vettore sardo introdurrà per primo sui cieli italiani, malgrado il vettore qatariota abbia ordinato recentemente trasformato un ordine da 50 A320neo in 50 A321neo Acf (Airbus cabin flex configuration ).  In attesa del piano industriale che verrà svelato a fine gennaio, Meridiana (si chiamerà ancora così? Il numero uno di Qatar Airways Akbar al-Baker, aveva paventato il cambio del nome in Air Italy) non perde così la stagione estiva, visto che tutti questi voli sono già in vendita, con tariffe in business ed economy, che presenteranno anche nuovi servizi di bordo.

 

Trippus
Precedente

Trippus, la piattaforma per la gestione integrata degli eventi

Blue Panorama entra nel gruppo Uvet
Successivo

E' ufficiale, Blue Panorama entra nel gruppo Uvet