Eventi

A ottobre ritorna il convegno GreenFleet

  

Segnatevi sin d’ora questa data in agenda: 8  ottobre 2009. A Milano si terrà il 2° Convegno  Nazionale GreenFleet, organizzato da  Newsteca, la casa editrice di MissionFleet. La location  sarà la stessa della prima edizione, che si è  tenuta il 2 ottobre dell’anno scorso: il centro congressi  della Fondazione Cariplo in via Romagnosi.  La redazione di MissionFleet sta organizzando i  contenuti del nuovo evento, a cui ci aspettiamo  partecipi un pubblico ancora più numeroso rispetto  alla scorsa edizione.
Nel 2008 avevano  aderito quasi 300 partecipanti: fleet manager e  responsabili acquisti di primarie aziende italiane e  multinazionali e rappresentanti delle società specializzate  nella fornitura di servizi ai parchi auto  aziendali.
Rispetto allo scorso anno, lo scenario del mercato  delle flotte aziendali è radicalmente cambiato: la  crisi economica ha stravolto le esigenze di mobilità  aziendali. Il tema del risparmio sulla flotta, unito  a un’esigenza sempre più forte di ridurre consumi  ed emissioni, si sta facendo strada nella cultura  dei fleet manager. Diventa quindi ancora più  pressante la necessità di un approccio differente  rispetto al passato sulle tematiche dell’acquisizione  e della gestione dei parchi auto.  Per questo motivo durante il convegno cercheremo  di sviluppare nuovi temi, con la collaborazione  dei migliori esperti del settore. Un primo argomento  che vogliamo affrontare è quello del controllo  puntuale dei consumi e delle emissioni. Sinora  i fornitori si sono limitati a proporre di inserire  nelle car policy i modelli di auto che dichiarano,  sulla carta, minore richiesta di carburante e, di  conseguenza, un inferiore impatto nocivo sull’ambiente.  Il che è sicuramente un promettente  primo passo, perché i clienti stanno modificando  le proprie car policy per introdurre nella propria  shopping list questi modelli. Ma, per il momento, la riduzione dei consumi e delle emissioni è sulla  carta: ben diverso sarebbe il poter controllare  puntualmente i reali consumi d’uso del parco auto,  e poter realizzare una pianificazione concreta  dell’abbattimento delle sostanze inquinanti.  Una sorta di “step 2”, quindi, attraverso il quale le  controllare  l’effettivo stato  dell’arte del proprio  parco su questo delicatissimo  tema. E pianificare  azioni di sviluppo che inneschino  un circolo virtuoso.
Oggi i costruttori e le  imprese di servizi sono  in grado di fornire  software di controllo  che consentono di  passare dalla teoria alla  realtà.
Particolare accento  porremo sul tema della  scelta del tipo di  alimentazione delle  vetture: la disponibilità di modelli che funzionano  con carburanti  alternativi sta crescendo  in modo esponenziale. Un altro aspetto  che verrà analizzato è quello della durata dei contratti  di locazione, che negli ultimi periodi si sta  allungando in modo sensibile, garantendo un immediato  risparmio alle aziende, ma con conseguenze  negative sul lungo periodo. Per questo  motivo cercheremo di fare chiarezza sui pro e i  contro di questa scelta.

GreenFleet seconda edizione
La scheda dell’evento
• Quando: 
8 ottobre 2009, ore 9,30-17.00
• Dove: 
Milano, Centro Congressi Fondazione Cariplo,  via Romagnosi 6
• Titolo: 
GreenFleet – Tra necessità e virtù. Un parco auto ecocompatibile  per rispondere alle esigenze economiche e di rispetto ambientale
• Informazioni e iscrizioni: 
Newsteca srl, via Poerio 43  – 20124 Milano, tel. 02/20241122, fax 02/20241096,  e-mail greenfleet@newsteca.it

Precedente

Il caso "Brasile": un esempio di successo

Successivo

Il triangolo tra noleggiatore, costruttore e cliente finale