AutoGreen

Le auto elettriche Koelliker arrivano in Italia: ecco i 5 brand tutti da scoprire

Le auto elettriche Koelliker sbarcano sul mercato italiano portando nuovi brand e nuovi prodotti di mobilità quasi sconosciuti nel nostro Paese.

In breve: sono 5 i nuovi marchi automobilistici hi tech che lo storico importatore di auto (lo fa fin dal 1936) si accinge a introdurre. Poco (o per nulla) noti marchi: Aiways, Karma, Maxus, Seres e Weltmeister. Ognuno di questi ha in listino numerosi modelli “nativi elettrici”, che vanno dal crossover al Suv, dalle supercar ai veicoli commerciali.

«Il nostro obiettivo – spiega Luca Ronconi, amministratore delegato di Koelliker – è di portare in Italia nuove soluzioni di mobilità. Soluzioni che rispondono a un preciso cambiamento nel settore automotive. Già, perché tra gli utenti c’è una chiara attenzione alla salute e alla difesa dell’ambiente». Ossia una decisa attenzione verso le auto elettriche.

Auto elettriche Koelliker

Luca Ronconi

«Il settore cambia anche per altri fattori: la diffusione di nuovi modelli di noleggio e l’aumento dell’acquisto digitale. Questo porta a qualcosa di nuovo anche nell’automobile, come il finanziamento digitale, che non è più tabù. E cambia anche per la richiesta di servizi personalizzati, che vanno oltre gli schemi passati e che aumentano di numero e di qualità. Come il car sharing, per esempio».

Le auto elettriche Koelliker fulcro del piano KGen

Le nuove auto elettriche Koelliker son il punto di partenza del progetto KGen, con l’obiettivo di diventare il consulente fidato dell’automobilista italiano. Sempre in tema di mobilità a emissioni zero.

«Forniamo un portafoglio di prodotti (tutti nativi elettrici) che di fatto non ha eguali sul mercato italiano. A questo aggiungiamo – attraverso partnership importanti – una gamma di servizi che facilita questa scelta. Infatti, abbiamo una rete di punti di vendita e di assistenza, “driver” fondamentali per aiutare il cliente nel passaggio all’elettrico».

Partner di Koelliker in questo progetto sono Enel X, Microsoft e Santander Consumer Bank.

La prima per le tecnologie di ricarica dei veicoli elettrici. La seconda e la terza per la trasformazione digitale e le soluzioni di finanziamento. Obiettivo: contribuire alla creazione di un hub unico ed esclusivo di soluzioni di mobilità elettrica complete e integrate.

«L’accordo con Koelliker è un ulteriore tassello nel passaggio dalla mobilità tradizionale a quella elettrica», spiega Gianmaria Riccardi, head of global sales di Enel X.

«Conclusasi nel 2019, la ristrutturazione del gruppo riguarda un’altra epoca con scenari completamente differenti», precisa Marco Saltalamacchia, presidente del Gruppo Koelliker. «Dopo pandemia, lockdown e crisi del settore, oggi abbiamo ripensato il piano industriale e varato in tempi record KGen. Un progetto che esprime la missione di essere il partner nella mobilità elettrica sia dei clienti privati sia di quelli corporate».

Cinque brand importati e vetture a emissioni basse o zero

auto elettriche Koelliker

La Aiways U5

Ma quali sono le auto elettriche Koelliker che puntano a rivoluzionare il mercato?

I brand, come detto, sono 5. Di cui 4 cinesi e uno californiano. Ossia Paesi all’avanguardia nella ricerca tecnologica.

Dopo un lungo viaggio via terra dalla Cina a Francoforte nel 2019 (dove c’è la sede europea), le nuove Aiways arriveranno via nave al porto di Livorno. E in autunno saranno disponibili.

Nata 4 anni fa a Shanghai, Aiways punta a essere un “alfiere” della mobilità elettrica anche grazie a uno stabilimento con capacità di 300mila auto annue.

Già presente in diversi paesi europei, sarà commercializzata in due modelli: la U5 che è un D-Suv e, successivamente, la U6 che è un crossover sportivo. Entrambe oltre 400 km di autonomia. La U5 ha una batteria di 63 kWh e 200 CV di potenza. Di serie: Adas e guida autonoma di L2+, App per il controllo da remoto, due livelli di allestimento.

Tutte le auto Aiways hanno 5 anni o 150.000 km di garanzia sul veicolo e 8 anni sulle batterie.

Il Karma della GS-6 in vendita da fine 2021

auto elettriche Koelliker

La Karma Gs-6

Nata nel 2015 in California, Karma ricorda le supercar del passato, anche se “in salsa economoderna”. Nello Stato dell’innovazione americano vengono progettate, sviluppate e assemblate 15.000 vetture ogni anno. «Con un alto tasso di artigianalità, di personalizzazione e di lusso» spiega Luca Ronconi.

La Karma GS-6 è disponibile in versione Range Extender con batteria da 28 kWh e motore 1,5 Bmw da 228 CV che funge solo da generatore. Permette di percorrere fino a 575 km, di cui 125 puro elettrico. Verso la fine del 2021 sarà inoltre disponibile una versione full EV con batterie da oltre 100 kWh che consentirà un’autonomia di oltre 400 km e prestazioni da hypercar.

Auto elettriche Koelliker: furgoni Maxus già disponibili

auto elettriche Koelliker

Il Maxus e-Deliever 3

La carrellata delle auto elettriche Koelliker continua con il veicolo commerciale della Maxus, che è un brand di Saic nato a Shanghai nel 2011.

«L’ho corteggiato per tutti questi anni dopo che si è diffuso nel mondo. La gamma si è allargata ed è pronta per crescere ulteriormente con Suv e pick up elettrici» aggiunge il manager.

La gamma è composta dall’eDeliver 3, uno small Lcv, e l’eDeliver 9, cioè un mid-large Lcv.

Entrambi hanno batterie da 35 e 52,5 kWh, ricaricabili in corrente continua in 45 minuti oppure 6-8 ore in corrente alternata. L’autonomia? Fino a 342 km. Carico fino a 1 tonnellata, 2 posti a sedere, garanzia di 5 anni o 100.000 km sul veicolo e di 8 anni/160.000 km sulla batteria di trazione. Il servizio di assistenza stradale è incluso.

La eDeliver 9 è disponibile in versione Van, con tempi di ricarica da 36 a 45 minuti con corrente continua e autonomia di 353 km. Capacità di carico: fino a 1410 kg di portata.

Leggi di più della famiglia Koelliker

Seres: sede in Cina e in California e già disponibile da Koelliker

La Seres 5

Con quartier generale sia in Cina sia in California, la Seres è un brand 100% nativo elettrico che arriva in Italia grazie a Koelliker.

I primi modelli ad essere commercializzati saranno Seres 3 e Seres 5. Il primo è un C-Suv mentre il secondo è un D-Suv elettrico con propulsore sviluppato da Huawei.

Le batterie: Seres 3 ha una batteria da 53,6 kWh e ricarica fino a 50 kW in 30 minuti. L’autonomia è di oltre 300 km e la telematica di bordo è in collaborazione con Lojack. Garanzia: 5 anni 100.000 km sul veicolo e 7 anni 120.000 km sul pacco batteria.

La Seres 5 ha batteria da 90 kWh o da 35 kWh e un motore 1,5 turbo benzina lavora da generatore. Autonomia di oltre 500 km e una ricarica veloce in 30 minuti.

Diversi i livelli di allestimento, a trazione posteriore e integrale per potenze che vanno da 347 a 694 CV.

Weltmeister: da fine 2021, distribuita solo in Cina e in Italia

auto elettriche Koelliker

La Weltmeister W5

Fondata nel 2015, Weltmeister è frutto dell’investimento di Saic, Baidu (il Google cinese), Tencent (la terza società internet al mondo dopo Google e Amazon) e Bosch. La sede è a Shanghai, dove la capacità produttiva è di 500.000 vetture/anno.

L’accordo di distribuzione per l’Italia siglato da Koelliker nasce da un’intuizione condivisa: Enel X aveva identificato in Weltmeister il partner ideale per la sua offerta di energia per la mobilità elettrica. E il Gruppo Koelliker aveva selezionato Weltmeister per far conoscere in Italia i veicoli.

L’Italia è il primo paese al mondo, Cina esclusa, in cui il marchio è distribuito.

Fulcro della filosofia è il concetto “Ideal 4”: cruscotto intelligente, architettura digitale, E-powertrain, guida autonoma. In grado anche di ricevere aggiornamenti over the air. L’azienda arriverà in Italia con la W5, un C-Suv con oltre 400 km di autonomia e tre allestimenti.

La W5 ha due pacchi batteria: uno da 52 e uno da 66 kWh. Ricaricabile a corrente continua in 35 minuti, è predisposta anche per la tecnologia V2G.

Visita Koelliker.it

noleggio auto a lungo termine ai privati
Precedente

Noleggio auto a lungo termine ai privati: Arval Store a Milano e a Firenze

Volvo XC40 elettrica in flotta
Successivo

Una Volvo XC40 elettrica in flotta: viaggio da Reggio Emilia a Roma