GreenSguardo sul futuro

Auto elettriche, Nissan amplia rete di ricarica rapida in Italia

  

Nissan ha annunciato di aver ampliato la rete di ricarica rapida per auto elettriche, con l’installazione di 4 nuove colonnine presso concessionarie a Genova, Vicenza, Rende (CS) e Catania.

Con queste quattro installazioni, salgono a 13 i punti di ricarica rapida con standard CHAdeMO situati presso dealer della Rete Nissan e disponibili per i proprietari di un veicolo elettrico, negli orari di apertura dei centri.

Nissan partner del progetto EVA+

Questa non è l’unica iniziativa per lo sviluppo della rete infrastrutturale rapida in Italia di cui Nissan è protagonista, visto che la casa è tra i principali partner del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), di cui Enel è capofila, e per il quale è stato firmato un accordo di finanziamento per un valore massimo di 4,2 milioni di Euro con l’agenzia incaricata dalla Commissione europea, INEA.

Grazie ad EVA+ verranno realizzate, lungo i corridoi autostradali e i principali assi di circolazione in Italia e in Austria, 200 stazioni di ricarica veloce “multi-standard” in grado di servire tutte le tecnologie di ricarica veloce. Di queste, saranno 180 del tipo Fast Recharge Plus che in Italia sono realizzate da Enel.

Il potenziamento della rete infrastrutturale di ricarica rapida accessibile al pubblico riveste una rilevanza strategica fondamentale per la diffusione della mobilità sostenibile, garantendo la possibilità di ricarica tra un centro urbano e l’altro e ed estendendo quindi, di fatto, l’autonomia del veicolo elettrico.

Ad oggi, i punti di ricarica rapida in Europa sono circa 2.300 e Nissan ne promuove costantemente l’implementazione, tanto a livello privato quanto nelle aree accessibili al pubblico, attraverso partnership con le principali utilities e affiancando le istituzioni e i principali stakeholder del settore, a livello nazionale e locale.

Da decenni Nissan ha scelto di investire nella mobilità elettrica. La strategia comprende continui investimenti in ricerca e sviluppo al fine di affrontare le sfide future non solo nei veicoli elettrici ma anche nella promozione della mobilità a emissioni zero (Leggi l’articolo su come Nissan punta ad aumentare la rete di ricarica negli Usa).

Le iniziative adottate in tal senso riguardano la produzione di batterie agli ioni di litio riciclabili e riutilizzabili, l’implementazione di infrastrutture di ricarica e di dispositivi di ricarica rapida fissa e mobile per gli ev, ma anche sistemi di alimentazione bidirezionali tra il veicolo e la casa come il “LEAF to Home“, o anche sistemi di integrazione tra i veicoli e le reti di distribuzione energetica denominati “Vehicle to Grid”, in grado di evolvere il concetto di veicolo da mezzo di trasporto a vettore di energia.

 

TomTom Telematics
Precedente

TomTom Telematics raggiunge le 700 mila registrazioni

Fiat Tipo
Successivo

Il ritorno della Fiat Tipo è per tutti (aziende comprese)