Sguardo sul futuro

Autonomous car: è l’ora dell’alleanza tra Ford e Google?

Due indizi fanno, forse, una prova. E’ uscita pochi giorni fa la notizia che la Ford ha avuto il permesso di sperimentare la sua auto a guida autonoma, una Ford Fusion Ibrida, sulle strade della California (Leggi: L’autonomous car made in Ford sbarca in California), a non molti chilometri dalla sede di Google.  E proprio Google sembra stia in trattative con diverse case automobilistiche per dare un nuovo impulso al suo progetto autonomos car, così come Apple  (Leggi: Apple e Google in cerca di alleanze nel mondo automotive). E sembra proprio che la trattativa con la Casa dell’Ovale Blu stia andando a buon fine. Almeno secondo diverse indiscrezioni di stampa.

Infatti le due aziende non confermano e, comunque, l’accordo non sarebbe esclusivo, consentendole  di continuare a trattare anche con altri partner. ”Lavoriamo con molte società tecnologiche e manteniamo le trattative riservate per motivi di concorrenza. Non commentiamo le speculazioni” ha fatto sapere Ford. Mentre da Mountain View la conferma di aver in essere contatti con le case automobilistiche, ma ancora con un nulla di fatto.

Una partnership che, secondo gli analisti, avrebbe senso, in quanto  Ford potrebbe accedere al software Google, mentre il Big G. potrebbe ottenere l’esperienza manifatturiera necessaria per costruire auto senza spendere miliardi di dollari. E proprio con Ford Google ha un canale aperto, visto che di recente assunto l’ex-Ford John Krafcik alla guida della divisione Self-Driving Car Project, mentre l’ex storico amministratore delegato della casa automobilistica, Alan Mullaly, è entrato nel consiglio di amministrazione di Google otto giorni dopo aver lasciato l’incarico presso l’Ovale Blu. Intanto in Borsa i titoli di Ford e Google festeggiano.

Precedente

La nuova Kia Sportage si traveste da Mystique, dei mitici X-Men

Successivo

Legge di stabilità: tante novità per il mondo automotive