ServiziSguardo sul futuro

BMW lancia a Milano il servizio di car sharing DriveNow

Anche BMW entra nel ‘arena del car sharing in Itaia, sbarcando nella città più shared della Penisola e del mondo, ovvero Milano,  con DriveNow.

Dal prossimo 19 ottobre sarà infatti possibile noleggiare in modalità free float  Serie 1, Serie 2 Active Tourer, Serie 2 Cabrio e Mini (Mini Clubman, Mini 5 porte e Mini Cabrio) sulle strade milanesi. Ed entro la fine dell’anno saranno disponibili anche 20 BMW i3 elettriche, che sia aggiungono alle 480 della prima flotta DriveNow.

Il servizio sarà attivo su 126 chilometri quadrati tra il quartiere Gratosoglio a sud, la stazione di Milano Bruzzano a nord, il cimitero di Lambrate a est e il parco divertimenti Acquatica Park a ovest. In futuro saranno compresi anche gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa.

Per le prenotazioni basta scaricare la app sia in ambiente  iOS che Android, con un’iscrizione in questa prima fase gratuita e poi al costo di 29 euro, con tariffe che, con il partner Sixt SE, vanno tra i 31 centesimi della serie 1 e della Mini  e i 34 centesimi per la Serie 2.

Le auto possono essere lasciate in qualsiasi area stabilita dal servizio; in quelle esterne gialle bisognerà pagare ulteriori 4,90 euro.

Precedente

Dalla Loccioni nessun de profundis per i motori termici

Successivo

ACI Global sbarca anche in Liguria rilevando Genova Car Sharing