EventiServiziSocietà Nlt

EICMA: tra elettrico e design nudo, è la volta delle moto aziendali?

E’ in corso la due giorni riservata agli operatori e ai media dell’edizione numero 73 dell’Eicma di Milano, che aprirà poi i battenti al grande pubblico giovedì 19 novembre. Una edizione che sancisce il, difficile, recupero del settore delle due ruote, a +8,7% nelle vendite nei primi nove mesi del 2015 sullo stesso periodo 2014, malgrado i musi lunghi dei protagonisti dello sport motoristico più importante per questo mondo, ovvero la MotoGp, con i piloti a presentare moto ma, come è successo sul palco Yamaha tra Lorenzo e Rossi, senza degnarsi di uno sguardo.

Episodio a parte la Kermesse milanese rimane il più importante appuntamento del settore, con ben 1.412 espositori e visitatori stimati in oltre 600 mila. Con l’Italia a primeggiare in Europa, visto che vale il 53% del fatturato del settore .

Un settore che, come quello dell’auto (vedi: Francoforte: elettrico e guida autonoma star. All’ombra del dieselgate o Prove di futuro al Salone di Tokyo), sta trasformandosi in modo deciso, grazie soprattutto all’elettrico, anche sulle bici e sui mezzi di carico. Con in più. la moda di quest’anno, un design sempre più “scoperto”, con le cosiddette Café Racer, Scrambler o Naked.

Ma noi di Missionfleet siamo andati tra le corsie della fiera di Rho Pero, andando a scoprire un’altra tendenza. Che, forse, farà da sbocco  a un mercato in crescita ma con ancora troppe difficoltà. Ovvero il noleggio, sia per aziende che per privati, delle Due Ruote. Ha iniziato a Milano con il moto sharing Enjoy, dando al privato la possibilità di noleggiare un Mp3 Piaggio a tre ruote (a questo proposito abbiamo scoperto che proprio la Casa di Pontedera sta costituendo un team ad hoc per le vendite ad aziende e amministrazioni locali) , ma questo trend, pare, allargarsi sia ad altri operatori che al mondo del Noleggio.

Ne abbiamo parlato con Domenico Lojacono, direttore vendite italia di Peugeot scooters: “Il noleggio, anche quello a lungo termine, è secondo me molto importante per il nostro settore” afferma Lojacono che porta come esempio la proposta multimarca che Ald Automotive ha già attiva sul mercato (vedila qui).

“Noi ad esempio abbiamo anche iniziato una collaborazione con la spagnola Cooltra, con cui abbiamo circa 150 mezzi sulle strade” spiega, sottolineando però i problemi di questa tipologia di noleggio: “innanzitutto il costo assicurativo che, per alcuni mezzi, è uguale al canone di noleggio stesso. Per abbatterlo spero nelle Black Box, anche se sono conscio dei problemi che si portano dietro. E poi il fatto che le due ruote hanno un indice di incidenti certamente maggiori rispetto alle auto”. Un indice che potrebbe abbassarsi visto la diffusione degli scooter a tre ruote, come l’Mp3 di Piaggio, il Tricity di Yamaha o lo stesso Metropolis della Casa del Leone: “ma, purtroppo, questi mezzi non sono arrivati neppure al 2% del mercato e, quindi, non ci sono dati a sufficienza per capire se questi sono la soluzione per un indice di incidentalità minore” chiosa Lojacono.

Business, quindi, a Fiera Milano di Rho, ma anche tanto glamour, con le solite bellissime ragazze a cavalcare le novità di settore sempre più nude, le novità intendiamo, come la Yamaha Mt-10, la Scrambler o la XDiavel Ducati, la nuova Triumph Bonneville, la Bmw Scrambler o la Mv Augusta, stand nella quale si vede un’inedita collaborazione con la Mercedes Amg. Presenti in fiera anche tanti servizi quali Tom Tom, nella foto, o la GoPro.

Precedente

Una capsule di Toyota Aygo in vendita su Amazon.it

Successivo

La Mini si dà alla moda. Con una linea firmata e con Pitti Immagine