ServiziSocietà Nlt

Furti di macchine da lavoro: su Caterpillar c’è Lojack

  

Da oggi, i furti delle macchine da lavoro devono fare i conti con i sistemi Lojack montati sul parco mezzi di Cgte, azienda che distribuisce il marchio Caterpillar e noleggiatrice degli stessi. A bordo degli oltre 4mila veicoli della flotta sono stati installati i dispositivi dotati delle peculiari tecnologie della società di Calamp. Con un doppio vantaggio: contrastarne la sottrazione e raccogliere dati della flotta per ottimizzare la logistica. Una priorità, quest’ultima, di tutti i fleet manager.

Come noto, la radiofrequenza utilizzata per localizzare i mezzi non è schermabile e supera anche le barriere fisiche.

Ad esempio, container, capannoni, parcheggi sotterranei e garage dove possono essere nascoste le macchine da lavoro rubate dai cantieri.

Ad essa si abbinano tutte le normali funzionalità di controllo delle informazioni delle flotte auto. E cioè i chilometri percorsi oppure il livello di carica della batteria: attivando gli alert su questi parametri, Lojack segnala l’accensione e lo spostamento al di fuori delle fasce orarie di lavoro e l’uscita dalle aree. A questo punto, la centrale operativa avvia le ricerche qualora si tratti effettivamente di un furto.

Dunque, essendo collegati ad un sistema di controllo 24h24, i dispositivi LoJack permettono all’azienda di localizzare in qualsiasi momento tutti i mezzi in flotta. Nonchè misurarne le ore di accensione e stabilirne la manutenzione.

Furti delle macchine da lavoro: il patto tra Calamp e Caterpillar

Attualmente, la collaborazione tra le due società è stata sviluppata per il mercato nazionale, consolidando la partnership già presente da anni nel mercato statunitense tra Calamp e Caterpillar.

Osserva Maurizio Iperti, AD di Lojack Italia e senior VP Emea: «La partnership con un operatore leader del settore del noleggio multi specialista di macchine da lavoro, come Cgte, costituisce per noi un primo passo importante in questo mercato. Oggi siamo in grado di offrire soluzioni avanzate e su misura delle singole aziende che intendono proteggere i propri asset, i beni e le strumentazioni e rendere più efficace la propria logistica».

Cgte: chi è la società di noleggio delle macchine da lavoro

Per Cgte si realizza una priorità, quella di migliorare ulteriormente la gestione della flotta di noleggio delle macchine da lavoro grazie a sistemi di connettività più evoluti.

La storia di Cgte inizia nel 1995 con Noloitalia, società dedicata al noleggio di macchine da lavoro e dealer Cat Rental Store per il territorio italiano.

Nel 2010 è diventata Cgt Edilizia, un general provider che offre ai propri clienti soluzioni integrate di noleggio in diverse applicazioni: edilizia e costruzioni, infrastrutture come strade, ponti e gallerie, cura del verde, manutenzioni e ristrutturazioni.

Nel 2016 ha aggiunto ai propri business Eis. Si tratta di un’unità dedicata ad eventi e manifestazioni, industria e servizi, specializzata nella progettazione e conduzione di grandi impianti ed installazioni.

Complessivamente, la flotta di noleggio di macchine da lavoro è composta da oltre 8.000 tra veicoli e attrezzature. In cento sedi sul territorio in cui operano oltre 700 tra consulenti commerciali e tecnici d’assistenza.

Da luglio 2020 è maturato il rebranding in Cgte, più coerente con la vocazione di leader tra le società di noleggio multiservizi.

Con Cgt, Cls, Cgt Trucks, Stet, Finanzauto e la subholding Tekno Group è parte di Tesya. La holding internazionale riunisce 18 società in 15 Paesi, in cui lavorano oltre 3.000 persone in 90 sedi.

Approfondisci sul prodotto “Premium touch” di Lojack.

CartissimaQ8
Precedente

CartissimaQ8: nuove la piattaforma e l'App della carta di Kuwait Petroleum

auto green NCAP 2021
Successivo

Auto Green Ncap 2021: per la prima volta misurate le ibride plug in