Servizi

GT Auto Alarm, e non solo, diventa Zucchetti

L’azienda italiana Getronic, leader nel settore automotive con 25 anni di esperienza nella produzione di sistemi di protezione e sicurezza  per autoveicoli, abitazioni e uffici, e partner delle più importanti case automobilistiche mondiali, entra a far parte del Gruppo Zucchetti.

Getronic, nata nel 1990, negli anni ha lanciato prodotti e marchi quali GT Auto Alarm, GT Sat System, GT Moto Alarm e GT Casa Alarm. Con una produzione realizzata interamente in Italia, grazie a circa 30 addetti, la società conta circa 40 mila clienti finali. Che, grazie a Zucchetti, dovranno ampliarsi sensibilmente zucchetti_macnil_gtin quattro mercati strategici distinti: antifurti satellitari per auto e flotte aziendali, black box per compagnie assicurative, parking system e antifurti domestici.

A sua volta Zucchetti grazie all’expertise di Getronic e alla visione innovativa di Macnil, azienda pugliese di informatica già parte del Gruppo, specializzata nell’Internet of Things e nella gestione e controllo GPS delle flotte aziendali, che ha lanciato il sistema di telecontrollo europeo chiamato “eCall”, vuole puntare alla leadership nel settore automotive: “Il nostro obiettivo è continuare a crescere e innovare, e grazie a questo importante investimento riusciamo a entrare in maniera decisiva in un settore in forte espansione e con grandi potenzialità come quello della sicurezza e della protezione degli autoveicoli” ha detto il presidente della società Alessandro Zucchetti.

“Tra i tanti player abbiamo scelto di affidarci proprio a Zucchetti, perché tra i loro valori fondanti c’è la garanzia di autonomia e continuità del nostro management aziendale. L’esperienza e le tecnologie che avremo a disposizione con l’ingresso nel Gruppo Zucchetti ci renderanno più competitivi e più forti sul mercato” ha aggiunto  il presidente e fondatore di Getronic Danilo Restelli.

“Grazie all’ingresso di Getronic nel Gruppo Zucchetti saremo in grado di offrire le migliori soluzioni esistenti sul mercato nell’ambito della sicurezza a bordo auto, e diventare il principale player per la sicurezza anche in casa e in ufficio, con la garanzia del più grande gruppo italiano di software”, hanno affermato Nicola Lavenuta, Ceo e cofondatore di Macnil e Mariarita Costanza, Cto Macnil ed esperta di digital innovation.

Precedente

Renault presenta il suo primo pick up, l'Alaskan

Successivo

21 milioni di auto a guida autonoma nel 2035 secondo Ihs