Auto

Il ritorno della Fiat Tipo è per tutti (aziende comprese)

Fiat torna all’antico, ma solo nel nome. La sostituta di Bravo – berlina compatta di segmento C – si chiama Fiat Tipo: ha riportato in auge il nome della vettura apparsa nel 2007 e rimasta sul mercato sino a tre anni fa. Curiosità: il progetto si chiama Fiat Aegea, ma la denominazione è stata adottata solo in Turchia dove viene costruita. E come in passato, più che un modello è una famiglia: c’è la due volumi cinque porte, la classica tre volumi e la station wagon. Ognuna ha la sua personalità, ma quella che ha catturato la nostra attenzione è la prima, in virtù dello stile da vera hatchback e di una abitabilità interna tra le migliori della sua categoria. Le misure lo confermano: è lunga  437 cm, larga 179 cm e alta 150 cm. Il passo è di 264 cm mentre il bagagliaio è di 440 litri. Lo stile richiama sicuramente il passato, senza cadere nel vintage: equilibrato, con un posteriore corto e un cofano ‘importante’. I punti di contatto con la Punto sono evidenti anche nelle scelte interne.

Fiat Tipo: tra le motorizzazioni vince il diesel

Tre le motorizzazioni, di cui una sola a benzina,  l’1.4 aspirata da 95 CV mentre sul fronte diesel ci sono le due Multijet 16V, da 95 CV e 120 CV. Per tutte è previsto l’abbinamento al cambio manuale sei marce, per il 1.6 c’è anche il DCT a doppia frizione.  In gamma c’è anche il noto 1.4 T-Jet alimentato GPL. Quattro gli allestimenti: Pop, Easy, Lounge e Business che non è previsto sul benzina. Il listino parte da 15.700 euro per il 1.4 benzina Pop e arriva a 23.600 per l’1.6 Multijet S&S DCT Business.

La Fiat Tipo da noi preferita

La presenza di un allestimento Business non può che orientarci in quella direzione. Ci sono cinque possibilità: quella con il 1.3 Multijet S&S Esay Business e Business (19.800 e 20.900 euro rispettivamente), quella con l’1.6 Multijet S&S Easy Business e Business (21.000 e 22.100 euro) e ancora il già citato 1.6 Multijet S&S DCT che supera ampiamente la soglia dei 23.000 euro ma che a nostro avviso per l’abbinamento motorizzazione-cambio a doppia frizione ha il tocco in più e favorisce i guidatori ad alto chilometraggio. E poi rispetto alla già completa versione Lounge, la Business ha i cerchi in lega da 16 o 17”, il Pack Safety Plus (limitatore di velocità, Full Brake Control, Cruise Control adattivo) e l’ Uconnect radio tablet touchscreen 7’’ HD DAB con navigatore integrato e tanti servizi live. Un gioiellino tecnologico, senza dubbio. Il propulsore eroga 120 CV a 3.750 giri/min e ha una coppia di 320 Nm a 1.750 giri/min. Da qui 200 km/h di velocità massima e 10,2 secondi nello 0-100 km. Il consumo medio dichiarato è di 3,7 litri ogni 100 km, le emissioni a 98 g/km di CO2.

Bene il valore residuo e i costi di gestione

Il modello mantiene un valore di riferimento nella sua categoria. Con tante possibilità di rivenderlo: su usedcars.fiat.it/ si trova anche l’usato certificato Autoexpert che valuta solo le vetture che abbiano superato 160 controlli severissimi, con massimo 6 anni di attività e meno di 130mila Km. L’usato Autoexpert è coperto da garanzia valida in tutta Europa fino a 24 mesi (o chilometraggio illimitato) e permette di beneficiare dell’assistenza stradale, del veicolo sostitutivo e di assistenza al passeggero. Nell’outlet virtuale di Fiat www.mirafiorioutlet.it/ si può trovare inoltre il migliore usato aziendale certificato e un’ampia scelta di Km 0, tutti a basso chilometraggio e con età massima tre anni dalla prima immatricolazione. Oltre ai due anni classici di garanzia per la nuova Fiat Tipo, nel sito iat.mopar.eu c’è la possibilità di crearsi piani ‘studiati’ in base alle proprie esigenze, sulla base del programma Free to go. I due piani base sono Top Care (estensione di garanzia, manutenzione programmata, assistenza stradale) ed Easy Care che si occupa solo della manutenzione. Per l’estensione di garanzia ci sono poi Maximum Care e Powertrain Care, mentre per la manutenzione complementare sono previsti i programmi Oil Care,  Essential Care e Essential Care Plus

Il noleggio e le formule finanziarie

Naturalmente disponibile presso i maggiori operatori di Nlt, tra cui quello di casa Leasys, l’auto è proposta alle aziende anche da FCA Fleet & Business che propone costantemente numerose offerte, con un canone fisso mensile di noleggio, e volendo con tutti i servizi di assistenza e assicurativi: un esempio è appunto la Tipo a sole 130 euro al mese con Be Lease TAN 3,95%, e quattro anni di assicurazione RCA compresa. Infine FCA Bank propone un Rateale classico,  Fiat Più  e formule Leasing. Al  finanziamento si può abbinare una vasta gamma di servizi assicurativi e non, come la polizza a protezione del credito, quella Furto &Incendio, la Kasko, e altro ancora.

Fiat Tipo: un’auto ben riuscita

Insomma la Fiat Tipo è una soluzione aziendale azzeccata. Non per nulla Autobest l’ha premiata come ‘best buy car 2016’, sulla base della votazione di 26 tra le più importanti testate europee. Bene anche comfort e guidabilità. E l’autonomia è da zona altissima del segmento: con un pieno, secondo i dati della Casa, si arriva a 1.200 km che salgono ulteriormente se si guida preferibilmente in autostrada. Altro plus: le versioni a benzina sono adatte anche ai neo-patentati, quindi nel tempo libero potete affidarla ai figli. Cosa è migliorabile? Alcuni dettagli interni sono migliorabili (ok, il prezzo competitivo ma non esageriamo…) così come l’insonorizzazione.

 

Nissan
Precedente

Auto elettriche, Nissan amplia rete di ricarica rapida in Italia

unico documento di circolazione
Successivo

In arrivo un unico documento di circolazione