AutoEventi

Il Milan guida una flotta BMW: le auto a management e prima squadra

  

Il Milan guida una flotta Bmw: la casa automobilistica entra a far parte della famiglia dei Premium partners della società sportiva come “automotive partner”. Dunque fornirà i suoi modelli al senior management, ai giocatori e allo staff della prima squadra maschile. Di ieri l’annuncio ufficiale, da Casa Milan.

Dal punto di vista della comunicazione, la collaborazione si basa su una “visione condivisa” di innovazione, sostenibilità e stile. Bmw e AC Milan Spiegano all’unisono: «Uniremo la capacità di creare il legame emotivo con i sostenitori e i clienti, attraverso la perfetta combinazione tra l’universo valoriale del Club insieme allo stile dei Rossoneri».

Il Milan guida una flotta BMW

Ma nella partnership non ci saranno solo sinergie di comunicazione e visibilità, tra eventi e social media.

Massimiliano Di Silvestre e Paolo Scaroni

Argomenta il presidente e AD di Bmw Italia, Massimiliano Di Silvestre: «La nostra ambizione è di andare oltre i contenuti tecnici di una collaborazione tradizionale, mettendo a fattor comune alcuni valori aspirazionali dei nostri brand, per essere più autentici. Questi elementi in comune sono emersi in modo quasi naturale durante i nostri incontri preparatori. Le parole chiave saranno cultura, stile, carica innovativa. Ma anche responsabilità sociale d’impresa e sostenibilità».

Paolo Scaroni, presidente di AC Milan: «Siamo molto orgogliosi di accogliere nella nostra famiglia di Premium Partner un brand riconosciuto a livello internazionale e un’eccellenza nel settore automobilistico. Proprio come il Milan, Bmw è sinonimo di eccellenza, stile e innovazione. Siamo dunque entusiasti di intraprendere questo viaggio insieme verso un nuovo progresso, verso un futuro sostenibile, a beneficio di tutti».

Massimiliano Di Silvestre, presidente e AD di BMW Italia

BMW è Best Brands 2021 per sostenibilità

La sostenibilità è un valore riconosciuto a Bmw anche dal premio Best Brands 2021, che quindi attribuisce a una casa automobilistica il miglior comportamento per il rispetto dell’ecosistema.

La classifica italiana delle marche ha decretato la casa di Monaco di Baviera al primo posto nella categoria “Best sustainability brand”.

Da quest’anno, Bmw ha integrato il rapporto di sostenibilità nel bilancio dell’azienda per maggiore trasparenza, autorevolezza e come chiaro segno di approccio olistico al tema.

Spiega Di Silvestre: «I nostri obiettivi si estendono ora all’intero ciclo di vita del prodotto: dalla scelta di energia pulita, alla catena di approvvigionamento, dalla produzione fino al recycling completo. Ecco perché, l’impronta ecologica di un fornitore sarà il criterio decisionale fondamentale nei processi di aggiudicazione degli appalti. Siamo il primo produttore di automobili a stabilire obiettivi concreti in questo senso per i fornitori».

La timeline a zero emissioni della Casa è cominciata nel lontano 1972 quando due BMW 1602 completamente elettriche debuttarono alle Olimpiadi di Monaco.

Best Brands: la classifica delle marche globali

Bmw è anche entrata nella shortlist della categoria Best corporate brand e si è classificata al quarto posto assoluto e secondo automotive dopo Ferrari. Ha, infine, conquistato il 7° posizionamento per Best digital life brand a livello complessivo e prima per il comparto dell’automotive.

Il premio Best Brands nasce 17 anni fa da una importante ricerca del gruppo tedesco Serviceplan e della società di ricerche di mercato Gfk. Dopo averla lanciata in Germania, grazie al supporto di partner come Rai Pubblicità, 24 Ore System, Igp Decaux e Adc Group, l’hanno resa un appuntamento cruciale per le marche anche nel Belpaese.

Vedi la prova di BMW X6 in questo video e scopri dov’è stato girato.

Dacia Spring
Precedente

Ecco Dacia Spring, la nuova auto elettrica del Gruppo Renault

CartissimaQ8
Successivo

CartissimaQ8: nuove la piattaforma e l'App della carta di Kuwait Petroleum