AutoEventiServizi

MissionFleet Awards 2020: i vincitori della V^ edizione

  

MissionFleet Awards 2020 ha potuto finalmente celebrare i vincitori della quinta edizione del premio dedicato all’automotive delle flotte aziendali. Alle Officine del Volo, ieri 5 luglio, si è svolta la premiazione che si sarebbe dovuta tenere lo scorso 23 novembre e, per le note ragioni di stop agli eventi in presenza, è stato posticipato, diventando un business lunch.

16 i trofei assegnati, alle migliori innovazioni tra progetti di fleet management e soluzioni di tecnologie, automobili e servizi dedicati ai parchi auto.

Al centro della scena, i fleet manager che con tanta passione seguono le iniziative di Newsteca, casa editrice di MissionFleet che organizza MFA.

MissionFleet Awards 2020, i vincitori

Tre i professionisti tra i candidati che hanno visto primeggiare il proprio progetto:

Roberto Lazzaroni, facility manager in Safilo, che ha vinto il premio “Miglior idea per una flotta che interpreta la mobilità sostenibile” con la motivazione: «Per la conversione totale della flotta al full hybrid, con una precisa scelta monomarca, in linea con le esigenze di economia della nuova direzione aziendale e l’attenzione a spingerne l’accettazione da parte dei beneficiari senza generare attriti».

Michela di Giuseppe, Buying Associate – Global Services di Valagro, che ha vinto il premio “Miglior idea per la riduzione del TCO” con la motivazione: «Per la forte razionalizzazione della car list seguendo criteri rigidi. L’azienda è passata da una flotta aziendale di proprietà al noleggio a lungo termine con una proiezione di savings interessante per la tipologia di parco adottato. Il cambio culturale è stato rilevante».

Vito Palmiotti, facility manager in 3M ITALIA, che ha vinto il premio “Miglior idea per una flotta più sicura” con la motivazione: «Per gli eccellenti risultati raggiunti grazie all’adozione di Adas (sistemi di ausilio alla guida) su tutti i modelli e per tutte le categorie di beneficiari dell’auto aziendale. Inoltre, per i corsi di guida sicura implementati. Infine, per il lungo e coerente percorso intrapreso di mobility management».

Inoltre, la giuria di MFA 2020 ha deciso di assegnare un riconoscimento speciale alla “Miglior gestione integrata della flotta” che è stato consegnato sempre a Vito Palmiotti «per aver mantenuto le promesse nel lungo percorso di trasformazione della flotta nel segno della sostenibilità che comprende molteplici azioni: la riduzione progressiva delle emissioni di CO2, pool car solo elettriche, sostituzione dell’intera flotta per il management con auto ibride, installazione colonnine di ricarica in tutti gli stabilimenti e di 52 punti di ricarica elettrica nell’headquarter, introduzione delle prime auto ibride per i sales e training di guida ecosostenibile per i dipendenti».

Lexus UX300e, crossover protagonista di MFA 2020

Come di consueto, l’evento ha accolto i partecipanti con un’auto protagonista che per la quinta edizione ha trovato nel Gruppo Toyota un partner consolidato.

La casa giapponese ha portato la prima elettrica del brand premium, Lexus.

Con un allestimento dedicato alle flotte, la gamma UX300e è disponibile con trazione 2WD e si mette in evidenza per l’estensione di garanzia gratuita fino a 10 anni (o fino a 1.000.000 km) su tutti i difetti di funzionamento della batteria e sul degrado della capacità al di sotto del 70%.

La giuria 2020 di MissionFleet Awards

MissionFleet Awards 2020, i vincitori tra i fornitori

I fleet manager della giuria di MFA 2020 hanno poi consegnato i premi dedicati ai fornitori e alle case automobilistiche. Tra telematica, software gestionali, servizi di riparazione, smart mobility e modelli per le diverse fasce di management, hanno vinto:

Miglior software gestionale per la flotta

SupFleet: il suo punto di forza è il back office, nato per l’automotive. Quindi è una soluzione “nativa” per il fleet management e ciò la rende di immediato utilizzo. Ottima l’implementazione continua delle funzionalità.

Miglior servizio di telematica per la flotta

Masternaut: preferito per “affermazione” del prodotto, ampiamente conosciuto dai fleet manager. La giuria ha apprezzato in particolare l’esaustiva spiegazione nel questionario di candidatura a MFA 2020.

Miglior mobile app per i driver

MyFleet Support vince per la user experience estremamente “friendly”.

Miglior servizio di manutenzione e riparazione veicoli e cristalli

Vetrocar ottiene il premio perché fortemente focalizzato sul servizio specifico, a lungo affermato senza mai deludere. Con un focus sui centri di riparazione sui quali investe in formazione di qualità.

Miglior servizio di Smart Mobility – car sharing e car pooling

Glide Mobility di Rai Mobility vince per l’organizzazione dell’azienda, ben strutturata per offrire questo servizio con 6mila veicoli connessi alla piattaforma di car sharing creata ex novo.

Miglior auto per sales e agenti

Vince Volkswagen T-Roc

Il crossover compatto è l’opzione giusta per il management commerciale: capace di coniugare la forza di un piccolo Suv e l’agilità di una sportiva compatta, bene nei percorsi di città come sulle medie percorrenze.

Miglior auto per middle management

Skoda Octavia

Best seller nelle flotte aziendali che premiano l’affidabilità e la comodità, nell’ultimo restyling Octavia ha fatto un salto di qualità. L’intramontabile station wagon – anche in versione berlina – oggi è anche plug in hybrid.

Miglior auto per dirigenti

Alfa Romeo Stelvio

Il Suv di Alfa Romeo è di grande appeal in azienda: vincono il brand e la sportività per dirigenti che nel modello oggi possono apprezzare anche più tecnologia con il restyling del model year 2020, proseguito ulteriormente con quello del 2021.

Miglior veicolo commerciale

VW Caddy

Uno dei veicoli “tuttofare” tra i più famosi al mondo, è alla 5^ generazione dopo 3 milioni di esemplari prodotti. Tra le flotte di LCV (light commercial vehicles) piace perché un autentico multitask tra i furgoni per consegne urbane e altri utilizzi.

Miglior auto da flotta elettrica

Hyundai Kona

Con 484 km dichiarati di autonomia, Hyundai Kona convince le flotte pronte alle zero emissioni. Dopo il lancio nel 2018, il Suv compatto della casa coreana ha velocizzato i tempi di ricarica con l’adozione di un caricatore di bordo trifase.

Miglior auto da flotta ibrida

Toyota C-HR

Il crossover dalle forme audaci viene scelto per l’ottima reputazione della Casa che da sempre punta sul full hybrid e continua ad investirci. Da ventidue anni la tecnologia elettrificata del gruppo giapponese rimane ai vertici delle preferenze.

Miglior auto a GPL/metano

Dacia Duster

Dacia Duster è il Suv che ha democratizzato il genere tanto amato e nella motorizzazione a GPL viene apprezzato per i consumi d’indubbio pregio: pensate che oggi percorre 1.400 km con un pieno. E nel restyling “indossa” persino un motore turbo benzina da 100 CV.

Lo psicologo del lavoro: la mobilità al centro della società che cambia

Nell’edizione “business lunch” di MFA 2020 è intervenuto Alessandro De Carlo, psicologo del lavoro e docente all’Università di Padova, su tre argomenti di indubbio interesse.

Di salute, sicurezza e performance nelle aziende ha trattato dal punto di vista dell’utilità per le organizzazioni di occuparsi del benessere dei propri dipendenti. Di “habit management” ha parlato nel secondo, breve speech richiamando l’attenzione sulle scelte quotidiane che ogni persona compie, più o meno consapevolmente, per il benessere quotidiano. Infine, di vivere e lavorare nella società profondamente mutata con la pandemia ha argomentato nell’intervento conclusivo.

In quest’ultimo, la mobilità è stata messa al centro dei nuovi modelli organizzativi di lavoro.

Ai responsabili di mobility management ha, dunque, sottolineato che il loro ruolo occupa una centralità come mai prima. «Il cambiamento non è mai stato così presente nella vita di ciascuno di noi: una riflessione costante e metodica può permettere di interpretarlo e coglierne le opportunità», ha spiegato.

L’appuntamento con MissionFleet Awards 2021 è stato annunciato dalla direttrice editoriale di Newsteca, Paola Mighetto, al 22 novembre 2021 per la sesta edizione. Le candidature sono già pervenute e l’iter di valutazione prende il via nelle prossime settimane, con una nuova giuria.

GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA DI MFA 2020

Maserati model year 2022
Precedente

Maserati Model Year 2022, ecco i nuovi allestimenti

Texa TMD telematica flotte
Successivo

Texa TMD riprogetta la telematica per le flotte tra diagnostica e connettività