Servizi

Octo Telematics sale a bordo di General Motors con OnStar

  

Octo Telematics e General Motors insieme, per fornire le proprie soluzioni di telematica assicurativa e di gestione flotte a tutte le vetture con a bordo la tecnologia OnStar del colosso americano, il servizio di connettività e assistenza personale già presente sul mercato su, praticamente, tutte le Opel.

I nuovi servizi proposti in bundle saranno disponibili in tutta Europa dal secondo trimestre 2016 per le compagnie assicurative e per le società di gestione delle flotte, e prevedono la fornitura di servizi UBI (Usage Based Insurance) ovvero il punteggio sullo stile di guida, l’analisi sull’uso del veicolo, le app per smartphone, etc., nel momento in cui il cliente accetta di condividere le info che lo riguardano.

Partnership Octo Telematics e General Motors

la partnership tra Octo Telematics e General Motors

Grazie ai servizi di connettività OnStar, GM conta di arrivare al 75% di propri veicoli connessi entro il 2020, e, grazie alla nuova partnership con Octo Telematics, le società di gestione di flotte commerciali saranno in grado di prendere decisioni relative alla posizione, ai chilometri percorsi, al consumo di carburante ed al livello di manutenzione dei veicoli General Motors tra loro connessi grazie ad OnStar.

“Siamo molto soddisfatti di poter iniziare ad operare con GM, leader indiscusso nell’automotive embedded technology. Lo sviluppo della connettività nel settore automotive rappresenta una svolta decisamente positiva per un settore sempre più focalizzato sulla capacità di dare servizi e benefici agli automobilisti”.  ha detto Fabio Sbianchi, Ceo di Octo Telematics, a cui fa eco Jon Hyde, direttore OnStar Europe: “La cooperazione con Octo consentirà di unire i punti di forza delle nostre società e di offrire servizi sempre più innovativi ai nostri clienti. Octo è il leader indiscusso nel settore della telematica di assicurativa e GM è il leader nella connettività dei veicoli con più veicoli connessi su strada di qualsiasi altro produttore. Questa collaborazione pone le basi per ripensare i servizi assicurativi ed i servizi alle flotte che offriremo ai nostri clienti”.

Precedente

Dieselgate: nessuna ripercussione sulle officine

salgono i limiti per gli agenti
Successivo

Leasing meno conveniente: il bollo spetta al driver