Convention Bureau Italia: cresce la promozione dell’Italia del MICE

Convention Bureau Italia cresce per numero di soci e di appuntamenti in agenda per promuovere la destinazione Italia come sede di eventi e meeting (leggi qui chi è e come opera il bureau). Il recente ingresso del gruppo veneziano Vela Venezia Unica, di Alta Costiera – Amalfi Coast Convention Bureau, del Grand Hotel Varese, delle DMC E.B Destination Specialist e Mizar e dei service provider I-Sped e Nolostand porta a 121 i soci della rete di imprese sorta quasi 5 anni e presieduta da Carlotta Ferrari.

Come dicevamo, aumentano i soci ma anche gli appuntamenti che permettono all’Italia di intercettare gli organizzatori stranieri di eventi, meeting e congressi (qui i dati dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi sul numero di eventi e congressi svolti in Italia). Per il 2019 l’agenda del Convention Bureau Italia prevede 20 appuntamenti internazionali. Tra questi, 2 (entrambi sold-out a poche settimane dall’apertura delle iscrizioni) si svolgeranno con lAgenzia Nazionale del Turismo-ENIT: il Roadshow in Nord America (Toronto- Chicago- Kansas City – Milwaukee, 18 – 22 marzo) e i Roadshow in UK (Londra e Manchester 3-4 aprile).

Per quanto riguarda gli altri appuntamenti oltre confine, il calendario prevede anche eventi che puntano a conquistare nuovi mercati europei: in programma un evento a Zurigo il 4 luglio e un roadshow in Germania che farà tappa a Monaco il 4 settembre e a Düsseldorf il giorno successivo. A questi si aggiunge poi il consueto workshop dedicato al segmento associativo che si svolgerà a Bruxelles il 20 giugno.

Convention Bureau Italia: soci e attività in aumento per la rete di imprese che quest’anno terrà a Roma il proprio evento di punta

La promozione dell’Italia si fa anche in Italia e quest’anno sarà Roma a ospitare Italy at hand, The Event, l’evento b2b di punta di Convention Bureau Italia. A vincere la candidature è stato infatti il Convention Bureau Roma & Lazio (leggi qui i nuovi progetti del bureau). E la vittoria, come sempre, è dovuta a più ragioni, conferma il bureau manager Tobia Salvadori: “Sono diverse le motivazioni alla base della scelta di Roma come sede dell’evento. Innanzi tutto il grande entusiasmo dimostrato dal CB Roma & Lazio per questo progetto, la cui candidatura era fortemente ambiziosa e ricca di spunti. Siamo certi che questa energia consentirà ad Italy at Hand di mantenere intatta la sua carica innovativa. In secondo luogo l’idea di organizzare un evento b2b MICE di portata internazionale in una delle destinazioni innegabilmente più battute dalla meeting industry mondiale rappresenta di fatto una nuova irrinunciabile sfida da affrontare”.

Italy at hand, The Event, giunto alla seconda edizione, si terrà dal 7 al 9 novembre. La prima edizione si era svolta l’anno scorso a Bologna registrando la partecipazione di 43 buyer internazionali e 45 operatori nazionali.

 

 

 

eventi
Precedente

I nuovi trend nell’organizzazione di eventi

terminal
Successivo

Lo storico terminal TWA dell’aeroporto JFK diventa un hotel per eventi