convention digitale

Milano diventa virtuale nella convention digitale Campari di We Group

È stata una convention digitale quella con cui il team Semea partnership market di Campari Group ha incontrato oltre 150 propri distributori di Sud Europa, Middle East e Africa.

La 3 giorni di evento virtuale si è svolta sulla piattaforma creata da We Group, la factory milanese di eventi digitali.

La piattaforma della convention digitale era disegnata in modo da ricordare una piazza di Milano. Infatti erano presenti i locali che rappresentano il portfolio del gruppo.

Inoltre, la piattaforma comprendeva 4 stanze per speech e chat, la zona infotainment con un quiz e un gioco di ricette per creare i signature cocktail.

La comunicazione dell’evento è stata programmata utilizzando dem teaser e di registrazione.

Il mantra della convention digitale

Ci racconta Stefano Borsani, fondatore di We Group: «La convention aveva l’obiettivo di comunicare ai distributori di Sud Europa, Middle East e Africa tutte le nuove strategie commerciali e di comunicazione dei brand Campari. E di presentare le prossime campagne, toolkit e azioni omnichannel.

Stefano Borsani, fondatore di We Group
Stefano Borsani, fondatore di We Group

Il mantra “forward together”, ideato per sottolineare la forte partnership tra gruppo Campari e i suoi distributori, ha fatto da sfondo a tutti i 3 giorni della convention.

Qual è stato l’elemento più “sensibile” nell’organizzazione dell’evento e come lo avete superato?

«Sicuramente la creazione di una piattaforma totalmente ad hoc che ha dovuto rispondere a precise esigenze del cliente».

I due scenari degli eventi

Conclude Borsani: «Ritengo che d’ora in poi avremo due scenari nel mondo degli eventi. Da una parte il cosiddetto evento ibrido e dall’altra l’evento full digital. Il primo tornerà a rispondere al bisogno di socialità, di spettacolarizzazione, di team building. In questo si farà largo uso dello streaming per allargare la platea.

Invece, l’evento full digital permetterà alle aziende di comunicare in modo più assiduo, veloce ed economico con la propria forza vendita e distributiva, creando anche momenti di infotainment».

Scopri se i meeting planner europei stanno organizzando più eventi ibridi o in presenza.