convention federcongressi 2022

La Convention di Federcongressi 2022 riflette sul futuro YOLO

La Convention di Federcongressi 2022 riflette sulla Yolo economy e dà appuntamento ai suoi associati il 25 e il 26 marzo a Treviso, all’hotel Best Western. Il filo conduttore del programma è sul futuro degli eventi all’alba di un nuovo modo di lavorare e di vivere: Yolo è l’acronomo di you live only once (vivi una volta sola) ed è stata recentemente teorizzata da alcune ricerche e dalla stampa internazionale che parla di una vera e propria Yolo generation.

Questa nuova classificazione sociologica è composta da giovani che scelgono di abbandonare lavori stabili, per dedicarsi ad attività professionali più flessibili e che mettano al centro l’equilibrio tra lavoro e vita.

«YOLO – Costruire il futuro degli eventi», è il titolo della riunione annuale dell’associazione che riunisce la filiera della meeeting industry.

Convention Federcongressi 2022

Secondo la ricerca di Micorosoft “Work Trend Index”, nel 2021 il 40% dei lavoratori nel mondo ha cambiato mestiere. «Dobbiamo metterci in gioco per uscire dagli schemi», osserva la presidente di Federcongressi  & eventi, Alessandra Albarelli.

Continua: «Dobbiamo pensare a nuovi approcci alla nostra professione, a nuovi modelli di sviluppo dei processi di lavoro e dei rapporti tra gli attori del settore e a nuove chiavi di comunicazione per rispondere ai bisogni della Yolo economy. E proprio la convention sarà l’occasione per farlo».

Il programma

Nel corso della Convention si svolgeranno le elezioni del vertice e del consiglio direttivo per il mandato 2022-2025. Inoltre, si terranno i seminari di aggiornamento dedicati all’Educazione continua in medicina-ECM. Nonché alla gestione e all’organizzazione di eventi.

Il programma prevede 3 appuntamenti di formazione di rilievo.

In apertura, la vision lecture “Yolo Acceleration. Capire le nuove aspettative emergenti per costruire il futuro degli eventi”.

Intervengono Sebastiano Zanolli,  manager esperto di motivazione e Alberto Mattiello, esperto di innovazione, per immaginare come cambierà l’industria degli eventi nei prossimi 3-5 anni.

Sabato 26 la giornata si aprirà con la sessione “L’industria internazionale delle fiere e degli eventi – un decennio di trasformazione”. Jochen Witt presenterà le prospettive del settore. Il presidente e amministratore delegato di Jwc, società di consulenza leader nel mondo per il settore di fiere e congressi, spiegherà scome ritagliarsi un futuro migliore.

La presentazione coprirà argomenti che vanno dalla digitalizzazione alla gestione dei dati e alla centralità del visitatore. Inoltre, si concentrerà sui requisiti futuri delle venues per rimanere competitive.

A seguire si svolgerà “Storie che incantano. Competere narrativamente con lo storytelling in un’era nuova”. Andrea Fontana, sociologo della comunicazione e pioniere del corporate storytelling in Italia, spiegherà le regole da seguire e illustrerà i casi da conoscere. Per creare nuovi temi e narrazioni di brand in linea con le nuove esigenze fatte emergere dalla Yolo economy.

Advertisement

Lascia un commento

*