Apre a Milano il Museo delle Illusioni: reali le opportunità per il Mice

Ha appena aperto a Milano il Museo delle illusioni. La nuova location si trova in via Settembrini, a pochi passi dalla Stazione Centrale. Si tratta di un insolito museo interattivo.

Ma è anche una sede di eventi che riserva ai gruppi aziendali diverse opportunità.  Scalabili a seconda delle esigenze e del budget. Si va quindi dal tour guidato, all’organizzazione di attività di team building, con o senza servizio di catering.

È anche possibile affittare l’intera struttura per una giornata.

Il museo delle illusioni che gioca con la scienza e con la mente

La collezione del museo è composta da più di 70 attrazioni. Riguardano la scienza, la matematica, la biologia e la psicologia.

I visitatori, infatti, possono imparare molto sulla prospettiva, sulla percezione ottica, il cervello umano e la scienza. Come? Attraverso esposizioni non convenzionali. L’obiettivo è capire perché gli occhi vedono cose che il cervello non comprende.

Eventi reali tra le illusioni

È possibile quindi giocare con la propria immagine nella stanza degli specchi e sentirsi liberi in quella dell’infinito. Ma anche resistere alle leggi della gravità e scattare foto in posizioni sorprendenti.

All’interno del Museo delle illusioni si trova anche una collezione di ologrammi.

Il percorso interattivo dura circa un’ora, cioè il limite di tempo che permette alla mente umana di cimentarsi nei giochi d’illusione facendo in modo che resti un momento di piacere.

La maggior parte degli oggetti esposti sono stati progettati dagli architetti Sven Franc e Jasmina Frinčić. Il graphic designer Dragan Vejnović ha invece realizzato l’intero concetto visivo del museo.

Alla realizzazione ha collaborato lo studio di architettura AAAssociati mentre Alpeggiani Studio Legale Associato si è occupato di tutti gli aspetti legali.

Museo delle illusioni: un format mondiale

Il Museo delle illusioni arriva in Italia avendo già sedi attive in 32 città del mondo. Il primo ad aprire è stato nel 2015 a Zagabria, in Croazia. Doveva essere un progetto unico, ma ben presto si sono susseguite le aperture a Il Cairo, a Dubai, a Chicago, Parigi e New York.

«Milano è il centro del design, dell’innovazione e della moda. La città ha centri culturali importanti. Avere una sede del Museo delle Illusioni qui per noi è sempre stato un obiettivo importante», afferma Roko Zivkovic, uno dei fondatori.

«Riuscire ad aprire in questo momento ha un significato particolare: ci permette di donare alla città un luogo di svago e di formazione per tutte le età come simbolo di ripartenza per il dopo- pandemia».

Anche il nuovo Adi Design Museum-Compasso d’Oro è una nuova risorsa per gli event planner: scopri come, sempre a Milano.

Starhotels e made in Italy
Precedente

Starhotels e made in Italy: la catena investe 75 milioni di euro

Il rilancio dell'Italia del mice parte da The Mice Road
Successivo

Il rilancio dell'Italia del MICE parte da The Mice Road