Il torneo di tennis Nitto Atp Finals va a Gattinoni ed è subito MICE

Torino si aggiudica le Nitto Atp Finals, il torneo professionistico di tennis più importante dopo il Grande Slam. Da quest’anno e sino al 2025 sarà dunque il capoluogo piemontese a ospitare l’evento sportivo prendendo così il testimone di Londra dove si è svolto dal 2009 al 2020. La prima edizione piemontese si svolgerà dal 14 al 21 novembre al Pala Alpitour. A oggi sono già stati venduti oltre 60.000 biglietti, il 20% all’estero.

L’evento della ripartenza

Il tour operator delle Nitto Atp Finals è Gattinoni. Ed è proprio nel nuovo quartiere generale torinese del gruppo che il presidente Franco Gattinoni, insieme ai rappresentanti delle istituzioni locali, ha illustrato il valore dell’evento per il rilancio e la ripartenza del turismo non solo di Torino, ma dell’intero Piemonte.

Opportunità per il Mice

«Le Nitto Atp Finals sono un’incredibile opportunità per far conoscere le eccellenze del territorio. Il nostro obiettivo è presentare soluzioni di viaggio e di esperienze che facciano scoprire anche gli angoli più nascosti della regione. Ci attiveremo anche sul fronte del Mice per promuovere la destinazione quale sede di meeting e convention in occasione dell’evento».

La piattaforma per organizzare l’esperienza Nitto Atp Finals

Franco Gattinoni presenta la piattaforma per le Nitto Atp Finals

Franco Gattinoni presenta la piattaforma per le Nitto Atp Finals

Gattinoni ha realizzato una piattaforma ad hoc per ricercare e acquistare i biglietti per tutte le date e le sessioni, abbinate a esperienze, soggiorni e servizi di viaggio.

Molteplici i pacchetti di viaggio da selezionare. Partono da 5  tematiche: Torino Essential, Food&Wine, Arts & Culture, Made in Torino, Exploring Torino ed Exploring Piemonte. 

Scegliendo la data del match, l’utente può quindi costruire in modo semplice e intuitivo l’itinerario che più risponde ai suoi interessi personali. Oppure scegliere tra le diverse proposte di pacchetto, incluse quelle contenenti le strutture ricettive selezionate da Gattinoni.

Le ricadute economiche sul territorio

Le aspettative nei confronti dell’evento sono alte. E a buon diritto.

Durante la conferenza stampa l’assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo di Torino, Alberto Sacco, ha infatti sottolineato che: «A Londra, le Finals hanno portato ogni anno oltre 250mila persone per una ricaduta economica sul territorio stimata tra i 120 e 150 milioni di euro all’anno».

Il turismo leisure e business a Torino riparte dunque dalle finali di tennis.

Ci crede anche il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio: «L’evento sportivo è una grande forma di promozione del territorio, senza contare che il tennis sta acquisendo centralità anche nella comunicazione grazie ai nuovi campioni italiani che stanno sempre più imponendosi a livello internazionale».

fare ripartire il MICE
Precedente

Fare ripartire il MICE: quando e come. Parlano le grandi agenzie

contributi fiere congressi agenzie
Successivo

Contributi fiere, congressi e agenzie: pubblicati i decreti attuativi