Gattinoni Mice firma l’annual meeting di Reckitt Benckiser

Gattinoni Mice firma l’annual meeting di Reckitt Benckiser: gli eventi virtuali dominano la scena. La multinazionale britannica di beni di consumo per la salute, l’igiene e la casa ha voluto celebrare i risultati 2020, rendendo protagonisti i dipendenti. Di qui il format dell’evento di fine anno che ha puntato sull’engagement attraverso il gioco nell’ormai “consueto” show televisivo online che sta permettendo agli eventi corporate di andare in scena mentre persiste il divieto di svolgere appuntamenti in presenza.

L’ispirazione per il team dell’agenzia milanese è arrivata da un programma TV che per sette lunghi anni è stato un ottimo successo nei palinsesti Sky e ha dato il titolo al meeting “E poi c’è RB”.

Gattinoni firma l’annual meeting di Reckitt Benckiser

La scaletta ha proposto attività di gioco e prove di canto all’interno di una scenografia personalizzata che rappresentava uno studio di riprese TV in stile industriale. Qui i conduttori si muovevano liberamente nello spazio, collegandosi con i partecipanti da casa.

Tra gli ospiti il DG di Reckitt Benckiser, Enrico Marchelli, e la speaker radiofonica Annie Mazzola, nota per le interviste nella “Social room” di Rai durante il 69° Festival di Sanremo (2019). Trasmissione che viene ricordata per il più alto numero di visualizzazioni nella storia delle produzioni web della televisione pubblica italiana.

La divisione Mice di Gattinoni ha ideato il format e realizzato tutti i contenuti di comunicazione. Si è occupato del coordinamento delle regie audio, video e luci da studio.

Il team di lavoro interamente dedicato al progetto si è avvalso di:

Key account manager: Federico Criserà

Direttore creativo: Samuele Rasola

Head of content: Valerio Canevaro

Producer: Marco Brancatelli

Art director: Marzia Cenedese

Vedi il video di Gattinoni Mice.

Il valore delle competenze logistiche, tecniche e creative

L’agenzia milanese si è distinta per un altro progetto – in questo caso in presenza, nell’ottobre 2019 – per L’Oréal, che le è valso il riconoscimento di migliore integrazione del piano di comunicazione con l’organizzazione logistica ai “Bea Awards” 2020 di Adc group.

Su 68 in short list (da 188 candidature), tra gli eventi premiati c’è stato “Hair Ic.one” per la divisione prodotti professionali della multinazionale francese, nonché prima azienda per fatturato a livello mondiale operante nel settore beauty & cosmetici.

9 mesi di lavoro, 3 giorni di allestimenti, uno di prove e uno di show per accogliere 4.500 parrucchieri. Arrivati da tutta Italia in uno spazio di 4.000 mq a Milano Rho Fiera.

La scenografia si è composta di 200 mq di schermi a Led su un palco di 40 metri a forma di stella illuminato da ambientazioni in continuo divenire, tra laser show e performance creati ad hoc per ogni hair stylist. Dj Set e barman freestyle hanno accompagnato l’insieme.

Il riconoscimento ha valorizzato l’organizzazione puntuale di tutti i servizi logistici e l’integrazione con la parte scenografica e creativa dell’evento. Promossi in costante sinergia tra loro, facendo collaborare sinergicamente 500 persone di staff.

Nello specifico, nell’area logistica è stata valutata l’eccellente segreteria organizzativa dell’evento. Oltre all’organizzazione delle prenotazioni alberghiere, delle navette da/per la fiera, di accredito e guardaroba, servizio hostess, standing buffet dinner e open bar freestyle.

«Un ottimo lavoro che ha unito le due anime di Gattinoni Mice: l’anima logistica e quella di comunicazione. Un connubio che, insieme, può raggiungere grandi successi», sottolinea Isabella Vallini, Coo di Gattinoni & Co, business unit di Gattinoni Mice.

Approfondisci su Palazzo di Varignana che si attrezza con spazi per eventi ibridi.

Synapsy
Precedente

Così Synapsy firma il summit Unicredit, l’evento possibile solo digital

Superhumans sede di MILANO
Successivo

Superhumans rafforza la sede di Milano: entrano Le Moli e Colombo