Superstudio Maxi: pronta ad aprile la nuova mega location di Milano

Sarà pronta ad aprile e sarà quindi protagonista della Milano Design Week Superstudio Maxi, la nuova location per eventi, fiere e convention (scoprila qui) di Milano. Superstudio Maxi sta sorgendo dalla riqualificazione di un’ex industria siderurgica, da anni abbandonata, di via Moncucco, nel quartiere Barona-Famagosta.

È la terza creatura di Superstudio Group dopo Superstudio 13 e Superstudio Più, le due sedi che hanno fatto da apripista alla riqualificazione di zona Tortona, diventata protagonista del Fuori Salone.

Guarda qui il video di presentazione di Superstudio Maxi

Scopri S19, spazio per eventi di Milano ricavato in un ex cinema degli anni Quaranta.

Superstudio Maxi avrà una superficie coperta di 7.200 metri quadrati (8 metri di altezza) in un unico spazio divisibile a livello strada e un cortile collegato di 2.800 metri quadrati per un totale di 10.000 metri quadrati e una capienza di oltre 3.400 persone. Il cuore pulsante della location sarà la Vision Room.

La sala multifunzionale di 200 metri quadrati sarà al primo piano e dominerà lo spazio espositivo di Superstudio Maxi.

Superstudio Maxi

Superstudio Maxi avrà una superficie coperta di 7.200 metri quadrati

Tutta la facciata del perimetro esterno sarà poi un mezzo di comunicazione attrattivo e personalizzabile. Un gigantesco ledwall di 200 metri quadrati e 11 metri di altezza accoglierà i visitatori trasmettendo contenuti personalizzati, video art e dirette video di ciò che succede all’interno, mentre la facciata esterna cambierà periodicamente. La “scatola bianca” dalla forma a zig-zag dell’architettura originale, rivestita di pannelli prefabbricati, sarà infatti la “tela” sulla quale artisti di diversa provenienza lasceranno il loro segno colorato e il loro messaggio temporaneo anno dopo anno.

Superstudio Maxi (a un minuto di distanza dalla fermata di metropolitana Famagosta) disporrà  di una grande area per i servizi e di un parcheggio privato interno di 70 posti al quale si aggiunge un parcheggio pubblico nelle vicinanze con oltre 2.200 posti.

Quando le location rendono trendy un quartiere

Nel 1980 in zona Tortona, allora considerata periferica, dalla trasformazione di laboratori, magazzini e parte di un’industria galvanica nasce Superstudio 13: 13 studi fotografici per 2.000 metri quadrati (più laboratori e uffici per un totale di 5.000 metri quadrati) che fanno conoscere la zona ai grandi player della moda quali Armani, Zegna, Diesel e Fendi.

Nel 2000 sempre in via Tortona apre Superstudio Più, un grande centro predisposto per eventi mostre sfilate e grandi esposizioni sorto dalla riqualificazione della ex General Electric.

7.000 metri quadrati di sale per eventi al piano terra, separate ma collegabili, più spazi esterni e showroom e uffici per un totale di circa 20.000 metri quadrati coperti. L’attività di Superstudio in zona Tortona è ufficialmente riconosciuta come il motore che ha cambiato la vita e l’economia dell’area, facendola diventare uno dei quartieri più vivaci e richiesti di Milano.

Anche a Roma non mancano location per eventi sorte dal recupero di edifici industriali: leggi dell’ex cartiera Salaria trasformata in spazio per eventi.

 

Confcommercio
Precedente

Confcommercio privatizza per 3 giorni il Tanka Village, Gattinoni firma l'evento

MICE access
Successivo

Travelport stringe un accordo con il sistema di distribuzione per i meeting MICE access