MissiOnewsTrasporti

Le misure igienico-sanitarie di Etihad Airways per volare ad Abu Dhabi

Le misure igienico-sanitarie di Etihad Airways diventano un programma chiamato Wellness ambassador. La prima ragione è che non sono solo protocolli, ma uno staff che risponde alle domande dei passeggeri. Tutti i giorni e 24 ore su 24, via web chat oppure via e-mail i Wellness ambassador rispondono ai dubbi sulle procedure di pulizia seguite e sul controllo che i viaggiatori ricevono nei diversi momenti del viaggio. L’indirizzo elettronico cui scrivere è wellness@etihad.ae.

«I Wellness ambassador intraprenderanno uno specifico corso di formazione presso le strutture di training della compagnia aerea, sia ad Abu Dhabi sia online», spiega il vettore.

L’obiettivo della compagnia è predisporre un contesto di fiducia in modo che si ritorni a volare senza dubbi quando le restrizioni saranno completamente eliminate dall’emirato di Abu Dhabi.

misure igienico-sanitarie Etihad

Misure igienico-sanitarie Etihad, un programma completo

Il programma di misure igienico-sanitarie guida i passeggeri sulle rigorose misure adottate dalla compagnia aerea per mitigare i rischi della pandemia Coronavirus. Un percorso che riguarda l’igiene alimentare presso le strutture di catering della compagnia aerea e il laboratorio di analisi degli alimenti. Così come la pulizia profonda delle cabine, il check in, il controllo della temperatura, la fase di imbarco, l’esperienza in volo e i prodotti offerti a bordo. Infine, la fase di sbarco e il trasporto a terra.

Il vettore di Abu Dhabi collabora con Adac, la società di gestione degli scali. Perciò gli stessi livelli di assistenza vengono garantiti anche durante il transito. Dai controlli di sicurezza al controllo passaporti, nei negozi e nelle lounge, in tutte le aree aeroportuali.

Valutazione del rischio Covid19

Come strumento di valutazione del rischio Covid19, Etihad ha lanciato uno strumento digitale. Attraveros di esso, i clienti possono valutare il da farsi nel caso sospettino di avere contratto il Coronavirus.

Lo strumento (accessibile a questo link) nasce dalla collaborazione con un’azienda austriaca di tecnologie nell’ambito della salute. L’utente risponde a 22 domande ed esegue un’auto-valutazione in 5 minuti.

Presto sarà disponibile anche all’interno dell’app di Etihad Airways sulle piattaforme Apple ios, Android e Huawei in lingua inglese. Successivamente verranno lanciate anche le versioni anche in arabo, francese, tedesco e portoghese.

Volare ad Abu Dhabi

Nell’attesa di riprendere i collegamenti aerei su base regolare, Etihad collega con dei voli speciali “di transito” alcune destinazioni con il suo hub. Le città europee che fanno parte di questo network sono Amsterdam, Barcellona, Bruxelles, Dublino, Francoforte, Ginevra, Londra Heathrow, Madrid, Milano, Parigi Charles de Gaulle e Zurigo. Il che si traduce in un volo giornaliero da Milano Malpensa per Abu Dhabi e viceversa.

Le policy di cambio data gratuite sono in continua evoluzione. Attualmente, Etihad consente fino al 30 agosto e per le nuove prenotazioni la più ampia flessibilità. Approfondisci qui.

sostenibilità e viaggi d'affari
Precedente

La sostenibilità dei viaggi d’affari non incontra il supporto dei leader

alberghi ripartono
Successivo

Gli alberghi ripartono in sicurezza: aggiornamento sulle catene in Italia