Non solo auto

Ormai da qualche anno il mercato del noleggio auto a lungo termine attraversa una fase di crescita inarrestabile. E mentre sempre più aziende decidono di affidare a terzi la gestione della flotta, le società del settore mettono a punto servizi e strumenti tecnologici all’avanguardia per venire incontro alle complesse esigenze aziendali e alleggerire le imprese di tutte le problematiche connesse a un comparto che, notoriamente, è di difficile gestione.

Tra le principali realtà del mercato, spicca la società tedesca Volkswagen Leasing (il quartier generale è a Braunschweig) che, con una flotta di oltre 526mila veicoli, si colloca a buon diritto tra le principali compagnie di leasing automobilistico d’Europa. Fondata nel 1966, nel 1998 la società ha aperto in Italia una filiale con un parco auto di circa 7500 vetture. Un’operazione fortunata, visto che, secondo le previsioni, la sede italiana chiuderà il 2003 con un fatturato di 64,3 milioni di euro, in aumento rispetto al risultato raggiunto nel 2002 (circa 47,12 milioni). A dirigere la sede sono Kilian Priess e Mario Spinelli, affiancati da Luca Amadio in qualità di vicedirettore, Antonio Pappalardo (direttore commerciale), Alessandro Ferrando (responsabile amministrativo), Corrado Accardo e Lorella Curti, rispettivamente responsabile operativo e responsabile dell’ufficio clienti. Ad Antonio Pappalardo abbiamo chiesto di illustrare le attività e i servizi offerti da Volkswagen Leasing alle imprese.

«Volendo riassumere in una battuta l’attività di Volkswagen Leasing, si potrebbe dire che la compagnia offre ai propri clienti la “certezza della mobilità”. Proponiamo infatti formule di noleggio a lungo termine su tutte le vetture del gruppo Volkswagen (VW, Audi, Seat, Skoda, Lamborghini, Bentley e Veicoli Commerciali). Insieme ai clienti viene pianificato il migliore rapporto tra la durata del contratto (che va da 12 mesi a 48 mesi) e le percorrenze, che possono essere impostate sino a 60mila chilometri annuali e, comunque, non devono essere superiori a 200mila chilometri nell’arco di quattro anni. Inoltre, nel canone di noleggio rientrano numerosi servizi, quali la manutenzione ordinaria, quella straordinaria, il recupero della vettura ferma per mezzo del soccorso stradale, la vettura sostitutiva, la sostituzione dei pneumatici, la polizza assicurativa completa di Rca furto, incendio e Kasko e l’assicurazione per il conducente (Pai)».

Da quali tipologie di azienda è composta la vostra clientela?

«La clientela di Volkswagen Leasing è eterogenea; in genere, la nostra struttura commerciale segue le grandi aziende e le multinazionali con parchi auto di grandi dimensioni, mentre le pmi, con un numero ridotto di autovetture ed esigenze più limitate, possono rivolgersi direttamente ai nostri concessionari. Sul fronte contrattuale, la nostra proposta commerciale è piuttosto ampia. In genere, siamo aperti a valutare con il cliente soluzioni ad hoc a seconda delle specifiche esigenze».

Ci descrive i vantaggi offerti dalla vostra società alle aziende clienti?

«La nostra struttura è estremamente flessibile e in grado di adattarsi alle esigenze del cliente, fornendo un ampio ventaglio di servizi: dalla gestione delle multe all’emissione di report periodici dettagliati. Cerchiamo di essere tempestivi nelle risposte e di affiancare realmente il cliente in tutte le problematiche relative all’uso quotidiano della vettura.

«Tra i nostri plus, poi, vi sono le “vetrine”, ovvero le concessionarie e officine autorizzate presenti in maniera capillare su tutto il territorio. Affidiamo l’assistenza delle nostre vetture esclusivamente a questa rete ufficiale, con un duplice vantaggio: da un lato la competenza e cortesia certificati direttamente da Autogerma (l’importatore ufficiale dei marchi del gruppo), dall’altro la garanzia per ogni intervento eseguito sulle vetture».

Quali i servizi sul fronte tecnologico?

«Nel corso degli anni abbiamo sviluppato una piattaforma web based rivolta da un lato ai nostri concessionari (ai quali offriamo un ampio ventaglio di strumenti di lavoro e un utile sistema di quotazioni online), dall’altro alle aziende. In particolare, i clienti possono visualizzare direttamente in rete le fatture. Si tratta di un servizio che anticipa una normativa della Comunità Europea che entrerà in vigore il prossimo aprile, secondo la quale la fattura pubblicata in Internet funge da copia conforme. E non è tutto. Le aziende possono accedere a una serie di informazioni sulle vetture circolanti: tipo di vettura, nome dell’utilizzatore, ultimo chilometraggio registrato, data di inizio e fine del contratto, canone contrattuale. Per essere certi di fornire dati corretti e sempre aggiornati, abbiamo scelto di fornire eventuali altri dati (ad esempio sulla manutenzione delle vetture, i sinistri, le multe) esclusivamente off-line, in base alle specifiche esigenze della clientela».

Advertisement
  Condividi:

Lascia un commento

*