Food & ServicesMissiOnewsTrasporti

Provato per voi di Delta One Suite a bordo del nuovo A350

Dopo la prova della Business class Delta One (vedila qui) il nostro viaggiatore frequente (vedi gli altri Provati per Voi) ha provato anche la Delta One Suite, la nuova classe business dell’aeromobile flagship di Delta Airlines, ovvero l’A350-900 (leggi qui), che arriverà anche sui suoi B777. Ormai vi sono in flotta della compagnia nordamericana cinque di questi esemplari, che presto saliranno a sette, volando non più solo dalla sua base di Detroit, dove gli A350 a stelle e strisce raggiungono Tokyo, Seoul, Pechino, Shanghai e l’europea Amsterdam, ma anche da Atlanta, la sua base principale, per Seoul e, dal prossimo luglio, anche da Los Angeles per Shanghai. Insomma ora che i viaggiatori d’affari avranno più possibilità di volare con al nuova classe business del vettore, noi ve la presentiamo.

Compagnia:
Delta Airlines
Partenza e arrivo:
Atlanta
Posto:
3C
Tipo di Aereo:
Airbus A350-900
Velocità di crociera: 887 km/h
Autonomia: 8 mila miglia, 12.875 chilometri

 CONFIGURAZIONE

Se la nuova business Delta One è stata una vera e propria rivoluzione nel servizi e nella qualità di Delta, come ha sottolineato anche il Ceo Ed Bastian che noi di Mission abbiamo potuto intervistare (leggi qui), la Delta One Suite è un passo ulteriore in avanti nella qualità dei servizi del vettore, che vede poltrone-letto con una larghezza della seduta di 22-24  pollici (ovvero 55-60 centimetri) e un pitch e una lunghezza del letto di 76-81 pollici (193-205 centimetri), tutte munite di divisori per assicurare la massima privacy ai passeggeri e tanti spazi per riporre i propri oggetti, un piccolo difetto invece che avevamo notate nella Delta One. Le 32 open suite come le definisce Delta sono posizionate in prua all’apparecchio, in modalità 1-2-1, in una cabina isolata, a cui si può accedere anche da una entrata  posizionata proprio dietro la cabina di pilotaggio.  La Classe business è divisa poi dalla Delta Premium Select, una ottima Premium Economy che conta 48 posti (18,5 pollici di seduta e 38 pollici di pitch) , dalla cucina e dai bagni, a sua volta divisa dalla Main cabin di Economy (18 pollici di seduta e 79-81 centimetri di pitch), che conta 226 posti, da una seconda serie di toilette. Infine è tanto lo spazio nelle cappelliere e ottima la silenziosità di bordo, ancor più riducibile dalle cuffie antirumore in dotazione.

Toilette riservati ovviamente e ben equipaggiati. Beauty Case dedicato della Tumi, con tutte le amenities come da tradizione su queste classi, dallo spazzolino da denti con il dentifricio alle calze antiscivolo fino al collutorio.

L’AEROPORTO: ATLANTA HARTSFIELD-JACKSON 

L’hub di Delta è immenso, non per nulla è lo scalo più grande al mondo. E diverse sono le le Delta Sky Lounge presenti, ben nove, disseminate dei terminal dove il vettore vola. Noi abbiamo provato quella a Councourse F, la più panoramica perché ubicata al piano superiore, con un bar ben fornito (attenzione però non tutte le birre o i liquori sono free) e diverse isole per il cibo. Tanti i posti a disposizione con vista sulle piste.

IMBARCO
La Delta One Suite viene imbarcata prima delle altre classi, con la possibilità di un imbarco esclusivo dalle porte di prua.

L’AMBIENTE

La Delta One Suite ha una cabina, come scritto, dedicata, con un personale molto professionale, attento, giovane e internazionale.  Cuscino, coperta e cuffia si trovano già sulla poltrona, che diventerà un comodo letto abbattuto totalmente fino a 2 metri di lunghezza. Tanti gli spazi per riporre i mezzi di lavoro di un Business Traveller, ovvero computer, tablet, telefoni cellulari, etc.

IL VOLO

In attesa del decollo il consueto bicchiere di champagne, o di qualsiasi altra bevanda e il consueto panno caldo. Volo piuttosto silenzioso con gli addetti sempre disponibili, anche se per un operativo-test come il nostro.

CATERING

Un’altra rivoluzione. Con una buona scelta di piatti che arrivano anche dalla tradizione delle destinazioni toccate. Ottima anche la scelta dei vini, tra cui trovano posto anche etichette italiane, oltre ai “soliti” francesi, a partire dallo champagne, e del nuovo mondo. Ricca anche la colazione

INTRATTENIMENTO A BORDO

L’intrattenimento a bordo è assicurato dal sistema AVOD (Audio and Video OnDemand) per tutte le classi. Ciò include l’accesso a oltre 4100 MP3 e stazioni radio. È possibile portare con sé le proprie cuffie a singolo polo o acquistarle a bordo, per seguire diversi canali audio e video, dove si trovano news, documentari, film classici e di prima visione, divisi per generi. Alcuni dei quali anche in italiano o con i sottotitoli nella nostra lingua.

VERDETTO DELLA DELTA ONE SUITE

Se la nuova Business Class di Delta è stato un grande balzo in avanti per il vettore statunitense, la Delta One Suite strizza l’occhio alle classi più celebrate delle compagnie asiatiche, con un servizio di alto livello, finalmente anche per il catering e l’ospitalità di bordo, nonché con una privacy assicurata dalle paratie in cui ci si può rinchiudere sia nei posti laterali che quelli centrali, dove è possibile alzare un divisorio tra le due poltrone. Delta, inoltre, propone diversi servizi a terra, soprattutto negli aeroporti statunitensi, per aiutare i viaggiatori, in primis quelli d’affari, a non perdere le connessioni e velocizzare anche i sempre più ristretti controlli di sicurezza (vedi il servizio di transfer aeroportuale in Porsche negli scali di Los Angeles, Minneapolis, New York  e, naturalmente, Atlanta cliccando qui).

LA CHICCA

Lo avevamo già scritto per la Delta One e qui lo ripetiamo: il Wi-Fi a bordo (a pagamento) funziona benissimo con in più, inoltre, il servizio gratuito che permette l’utilizzo di iMessage, WhatsApp, o Facebook Messenger in volo registrandosi, così come per il Wi-Fi a bordo, su gogoair.com.

 

tre trend tecnologici
Precedente

I tre trend tecnologici del business travel secondo Sabre

Braccio di ferro in casa Air France
Successivo

Braccio di ferro in casa Air France: non si placano gli scioperi