MissiOnewsTrasporti

Rischio paralisi dei trasporti in Francia per una serie di scioperi

Dopo gli scioperi indetti per quei giorni da Tgv e Rer, i treni ad alta velocità e quelli regionali di Sncf,  anche tutte le organizzazioni sindacali  del settore dell’aviazione civile hanno proclamato una agitazione il 3, 4 e 5 giugno per chiedere lo stop nella riduzione della forza lavoro e per rinegoziare i dettagli della nuova riforma del lavoro in salsa francese.

La Direzione generale dell’aviazione civile (DGCA) ha detto che il prossimo incontro per il negoziato sul settore è previsto il l 31 maggio , “dopo di che sapremo se gli avvisi di sciopero verranno mantenuti o meno”. Ricordiamo che in Francia le agitazioni contro la nuova legge di riforma del lavoro è pesantemente osteggiata  da diverse forze sociali e dall’opposizione, con in arrivo l’ennesimo sciopero generale il prossimo 14 giugno, che paralizzerà Parigi. Già oggi è difficile approvvigionarsi di benzina, con scioperi sulle strade e snei porti. Insomma, come dicemmo pochi giorni fa, La Francia è terra di scioperi?

Precedente

Ryanair for Pope. Sarà il nuovo slogan del vettore irlandese?

Successivo

Profitti in crescita per HRG, malgrado un calo delle entrate