MissiOnewsTrasporti

Ryanair, sciopero dei piloti il 12 luglio. E gli assistenti il 25 e il 26

Ryanair, sciopero dei piloti. Il vettore irlandese, che ha appena chiuso a marzo l’anno finanziario 2017-2018 con un utile in crescita del 10% a 1,45 miliardi di euro superando i 130 milioni di passeggeri (più 9% anno su anno), si trova infatti ad affrontare uno sciopero dei piloti  il 12 luglio. E dopo le  minacce di agitazioni da parte degli assistenti di volo e del personale di terra, con in prima linea quelli di Italia, Spagna, Olanda, Belgio e Portogallo, ecco la data della loro astensione la lavoro; il 25 luglio, per 24 ore, in Italia, a cui hanno attaccato anch eil 26 negli altri paesi.

Intanto gli assistenti di volo e personale di terra di Ryanair  riuniti a Dublino in un vertice coordinato dall’International Transport Workers’ Federation hanno presentato una una lista di ben 34 richieste al vettore, tra cui molte riguardanti i loro contratti di assunzioni, in particolare quelli sottoscritti attraverso le agenzie interinali di cui si serve la low cost. Tra cui avere una “retribuzione adeguata”, lo stop all’assunzione attraverso le agenzie interinali, il riconoscimento delle leggi sul lavoro dello Stato in cui il dipendente lavora (e basta conti correnti obbligatori da aprire in Irlanda) e un sistema pensionistico adeguato. Altre richieste sono quelle di non far pagare più ai dipendenti il cibo, l’acqua e le divise, e di fermare la competizione a bordo tra gli assistenti di volo su chi vende più prodotti. Ma, scrive il Corriere: “Le loro richieste non hanno senso. Gli assistenti di volo della nostra compagnia guadagnano già fino a 40 mila euro l’anno, più del doppio della retribuzione necessaria a vivere, i loro turni sono già fissi sul 5-3 (5 giorni di lavoro, 3 di riposo, ndr), non possono volare per più di 900 ore l’anno (una media di 18 ore la settimana), ricevono un addestramento gratuito, 400 euro per permessi di malattia e per la divisa e ricevono un incentivo del 10% sulle vendite a bordo”. E, ultim’ora, è arrivata la decisione dello sciopero:

4 luglio per American Airlines
Precedente

Un 4 luglio per American Airlines

LCCI
Successivo

LCCI lancia la piattaforma globale di distribuzione Lucy