MissiOnewsTrasporti

Scioperi dei trasporti: si riparte in pompa magna

Scioperi dei trasporti: si ricomincia da treni e aerei. L’agenda delle proteste dei lavoratori riprende in pompa magna con lo sciopero generale dei trasporti di venerdì 23 ottobre. E con quello dei dirigenti Enac del 29 ottobre che potrebbe determinare la cancellazione di alcuni voli. Vediamo le astensioni, fino ad oggi notificate.

Lo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private proclamato dall’associazione sindacale Cub, che coinvolge anche il settore del trasporto ferroviario, è indetto già dalle ore 21 del 22 ottobre 2020 alle ore 21 del 23 ottobre 2020. Così informa Trenord che per il tragitto Milano-Malpensa istituirà dei servizi di pullman in sostituzione.

Le fase orarie di garanzia vigono dalle ore 06 del mattino alle ore 09 e dalle ore 18 alle ore 21.

Vedi qui la pagina del Ministero con le astensioni pubblicate.

Scioperi dei trasporti 29 ottobre: astensione dei dirigenti Enac

Invece l’Enac informa che nella giornata del 29 ottobre 2020 il sindacato Unadis, Unione nazionale dei dirigenti dello Stato, ha proclamato uno stato di agitazione di 4 ore, dalle 10 alle 14, per i vertici dell’ente aderenti alla sigla sindacale.

Perciò si invitano i passeggeri a consultare le compagnie aeree per verificarne l’operatività. E quest’ultime a trasmettere nelle procedure e nelle tempistiche di legge, l’elenco dei servizi che intendono operare. Ciò per poter procedere, entro 6 giorni dalla data prevista per lo sciopero, alla pubblicazione della lista dei voli da garantire nell’apposita sezione sul sito dell’ente.

I voli garantiti in caso di sciopero si trovano in questa pagina.

Trenitalia garantisce i treni a lunga percorrenza

Trenitalia informa di garantire i treni a lunga percorrenza e indica qui i numeri da chiamare in caso di necessità per lo sciopero nazionale del 22 e 23 ottobre.

Italo pubblica i treni garantiti che sono la grande maggioranza.

Alitalia cancella 20 voli che si possono vedere in questa pagina. Per limitare i disagi dei passeggeri, la compagnia aerea ha attivato un piano straordinario con l’obiettivo di riprenotare tutti i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata.

L’Enav ha avvertito che lo sciopero all’aeroporto di Milano Linate è stato revocato. I servizi di controllo del traffico aereo sono regolarmente garantiti.

portfolio di Hahn Air
Precedente

Il portfolio di Hahn Air cresce: più compagnie aeree per il business travel

voli covid free
Successivo

Voli Covid free: così il mondo può tornare a viaggiare