MissiOnewsTrasporti

Trenitalia accelera sul business travel: call center e app per le aziende

Trenitalia e il business travel scrivono un nuovo capitolo nell’offerta di servizi. Da pochissimi giorni la compagnia ferroviaria ha attivato un call center esclusivamente dedicato alle aziende che hanno scelto Trenitalia for Business, con orario continuato (dalle 7 alle 20 per tutti i giorni della settimana), mentre nei primi mesi del 2020 sarà pronta un’app B2B «per rispondere ad ogni esigenza ed aumentare il valore della customer experience in ogni frangente», spiega il direttore divisione passeggeri long haul di Trenitalia, Paolo Attanasio, raggiunto da Missionline.it per fare il punto sul segmento dei viaggi d’affari.

Come noto le trasferte in treno sono diventate una preferenza delle aziende laddove l’alta velocità è entrata pesantemente in competizione con l’aereo. Per non dimenticare l’aspetto della sostenibilità ambientale – vero e proprio must corporate nel 2020 -, considerando che il trasporto ferroviario si dimostra “più ecologico”, così ha rilevato la piattaforma Omio mettendo a confronto alcune tratte europee. Ad esempio, la ricerca rileva che il treno da Londra a Bruxelles consente ai viaggiatori di risparmiare 3 ore e 8 minuti e 30 kg di CO2 (50% in meno)*.

Liberalizzazione

trenitalia e il business travel

Mentre il trasporto ferroviario europeo si trova faccia a faccia con la liberalizzazione e la stessa Trenitalia ha conquistato, insieme ad un consorzio, un lotto per la gestione dei servizi dell’AV in Spagna dal 2022, è proprio il business travel nel Belpaese a diventare un focus per la società del Gruppo Fs.

Inoltre, in veste di player internazionale, Fs sta per affrontare le sfide delle gare nel mercato americano dopo l’aggiudicazione sia dei servizi ferroviari fra Londra ed Edimburgo, operativi dal 9 dicembre in Gran Bretagna, sia del progetto per l’alta velocità in Thailandia.

Trenitalia e il business travel, +10mila imprese nel 2019

«I viaggi d’affari rappresentano una quota molto importante per l’azienda e sono 40mila le imprese che viaggiano con i nostri programmi dedicati. Di esse, 10mila si sono unite nell’ultimo anno grazie alla costante attività della forza commerciale a disposizione delle aziende distribuita su tutto il territorio – continua Attanasio -. Si tratta di un segmento sul quale investiamo in maniera strutturata. Abbiamo naturalmente un programma di fidelizzazione che da pochi giorni si è arricchito di un call center. L’app digitale, invece, arriverà nei primi mesi del 2020. Tutte queste novità sono da intendere come lo sforzo di rendere più semplice l’accessibilità ai nostri servizi e ai cambi da effettuare sui biglietti anche quando le segreterie o gli uffici viaggi delle aziende sono chiuse».

Trenitalia for Business, le novità del programma di fidelizzazione

Il programma fedeltà ha cambiato nome da Freccia Corporate a Trenitalia for Business. L’adesione è gratuita e tre sono i punti attorno ai quali ruota la proposta.

1) risparmio sicuro: all’acquisto sconto del 10% per i viaggi in 1^ classe e del 5% per i viaggi in 2^ classe;

2) prodotti dedicati: solo dall’utenza aziendale è possibile acquistare i carnet biz intestati all’azienda e non nominativi. Il risparmio va dal 20% al 40% acquistando 10, 30 o 50 viaggi sulla tratta scelta;

3) welfare dipendenti: riduzioni anche per i viaggi privati dei dipendenti attraverso l’associazione della Cartafreccia personale.

Lost and Found in Executive

Per i passeggeri della carrozza Executive c’è la novità di un servizio Lost and Found ad hoc. Non è raro, infatti, che i professionisti in viaggio per lavoro dimentichino oggetti, anche di valore, a bordo. Sulla particolare ‘cabina’ Executive da soli 8-10 posti è particolarmente immediato risalire al nome del cliente, dopo la denuncia di smarrimento.

Il piano 2019-2023 del Gruppo FS

Il piano di investimenti 2019-2023 del Gruppo Fs incentrato su una nuova esperienza di viaggio influenza anche la campagna di comunicazione rivolta al business travel.

«Il progetto mette al centro le persone, sia i dipendenti dell’azienda sia i viaggiatori – continua il manager -. Questo nuovo approccio si evince anche dalla campagna pubblicitaria di Trenitalia for Business che supera lo stile precedente incentrato su immagini del treno e opta per quattro soggetti che rappresentano altrettanti mondi professionali diversi e hanno in comune l’esperienza del viaggio per motivi di lavoro».

A breve l’orario invernale 2019/2020

La settimana prossima – il 10 dicembre -, Trenitalia presenterà l’orario invernale. Lo schedule si basa su oltre 400 collegamenti al giorno per la media e la lunga percorrenza.

«Sulla Roma-Milano, la tratta a principale vocazione business, abbiamo 104 daily con partenze dalle 5 del mattino e arrivi entro la mezzanotte per un totale di 54.000 posti offerti al giorno e, a partire dallo scorso 9 giugno, sono state potenziate le fermate dei Frecciarossa nella stazione di Milano Rogoredo che sono passate da 36 a 50».

 

*Nota all’infografica di Omio: i calcoli del tempo stimato di percorrenza in aereo considerano il total time, perciò anche il tragitto per raggiungere l’aeroporto e, a destinazione, il centro città, più le attese per l’imbarco e i controlli di sicurezza

indagine SAP Concur
Precedente

Tre viaggiatrici d'affari su 4 subiscono molestie: lo rivela un'indagine SAP Concur

intelligenza artificiale negli aeroporti
Successivo

Report Sita: aeroporti e aerolinee pronte all'intelligenza artificiale