MissiOnews

Tutti i dati sotto controllo

  

Spesso, per ottimizzare i costi connessi alle flotte, le aziende non si avvalgono dei servizi di un solo fornitore, bensì stipulano accordi con due, tre, addirittura quattro società di leasing o di noleggio a lungo termine. Nasce dunque il bisogno di integrare le informazioni provenienti dai diversi supplier, in modo da disporre di un quadro complessivo del parco auto e governarne in maniera più fluida i processi. Uno strumento valido per ottenere questo risultato sono i software per la gestione automatizzata della flotta. Primo tra tutti N@LT Fleet, soluzione sviluppata dalla società Confor Informatica per le imprese pubbliche e private e inclusa nella suite di prodotti N@LT Automotive Software. «In effetti, la possibilità di riunire i dati provenienti da differenti fornitori è una delle esigenze maggiormente avvertite dalle aziende, soprattutto in fase di rinnovo dei contratti e di presentazione dei listini relativi alle autovetture – spiega Armando D’Angelo, direttore generale di Confor Informatica -. In questo caso N@LT Fleet è in grado di integrare automaticamente le informazioni fornite dai supplier(informazioni che, in genere, vengono prodotte dalle società di noleggio nel classico formato Excel), uniformandole ed evidenziando i dettagli relativi ai modelli di vetture e ai costi». I vantaggi derivanti dall’integrazione dei dati sono rilevanti. «L’azienda, ad esempio, ha l’opportunità di fornire ai propri driver, in un’unica schermata di facile lettura, tutte le informazioni necessarie per effettuare la selezione del veicolo, omettendo i dati non essenziali, come il nome della società fornitrice. A seconda del profilo del dipendente, il sistema visualizzerà esclusivamente i modelli definiti dalla travel policy e gli accessori consentiti. L’utente, dunque, sarà facilitato nella scelta dell’auto e agevolerà anche il compito del fleet manager, inviandogli una richiesta già conforme alle procedure aziendali. Il responsabile della flotta dovrà solo mandare avanti la pratica e avrà più tempo a disposizione per dedicarsi a mansioni di tipo manageriale».

Reportistica

Oltre a ciò, l’integrazione dei dati consente al sistema di produrre un ampio ventaglio di report. «N@LT Fleet è in grado di realizzare una sintesi di tutte le informazioni relative al parco auto – dichiara D’Angelo -, permettendo al fleet manager di tenere sotto controllo i costi di esercizio per veicolo, utilizzatore, officina, centro di costo ecc.».

La soluzione gestisce tutte le fasi del processo, dall’ordine del veicolo, alla scelta degli optional, ai contatti con i fornitori. Inoltre, automatizza il disbrigo di tutte le incombenze operative e amministrative, dalle contravvenzioni, alle pratiche dei sinistri, al carburante, alle vetture sostitutive, alla manutenzione ordinaria e straordinaria, al calcolo del valore dei cespiti. Un ulteriore vantaggio è la possibilità di collegarsi con banche dati (Infocar, Eurotax, Dat, Jato ecc.) e di gestire convenzioni e prenotazioni con le società di noleggio a breve termine.

Il software attraverso le innovatite tecnologie RFID gestisce anche le auto in pool e le autorizzazione alla guida con piccoli tag che si installano sulle vetture e dei badge assegnati agli utilizzatori.

Oltre a N@LT Fleet, la suite N@LT Automotive Software include anche le soluzioni N@LT Contract Hire, rivolta alle società di noleggio a lungo termine con parchi auto da poche unità fino a oltre 10mila veicoli, e N@LT Remarketing per la gestione dell’usato. Sviluppati appositamente per il mercato italiano, i software vengono commercializzati con un modello di pricing “pay per use”, accessibile anche alle aziende di piccole dimensioni. Due le modalità di acquisto: la tradizionale licenza d’uso e la modalità Asp, che prevede che Confor si faccia carico di tutti i servizi di gestione operativa.

Mission N. 7, ottobre 2006 – testo di Elisabetta Tornatore

Precedente

Coppie litigiose

Successivo

Crescono i voli "on demand"