MissiOnewsSenza categoriaTrasporti

Vueling, il 30% dei passeggeri sono Corporate. Arriva Timeflex

Nuove tariffe, tra cui quella dedicata al mondo Business Travel, la Timeflex, un miglioramento dell’offerta per la selezione del posto a bordo e il debutto dell’aeromobile Airbus A320Neo. Sono state molte le novità presentate da Vueling all’aeroporto El Prat di Barcellona. Che punta sempre più anche al mondo Corporate, come ci aveva anticipato a Milano la neo country manager del vettore in Italia Susanna Sciacovelli (leggi qui).

Vueling, il 30% dei passeggeri sono Corporate. Per loro ecco la tariffa dedicata Timeflex. Come funziona.

Imbarco prioritario, massima flessibilità, prezzi contenuti: questi i principali vantaggi della nuova tariffa Timeflex, pensata da Vueling per rispondere a tutte le esigenze dei viaggiatori business, che rappresentano il 30% dei passeggeri che scelgono di volare con la compagnia spagnola, fresca di un’estate record con ben 10,4 milioni di passeggeri trasportati tra l’inizio di giugno e la fine di agosto.

Alla tariffa Timeflex (acquistabile a 25 euro aggiuntivi rispetto alla Basic) si affianca una tariffa Family (che costa 20 euro in più della Basic) rivolta invece in modo specifico alle famiglie, che include un bagaglio a mano fino a 10 kg, un bagaglio da stiva fino a 23 kg e la possibilità di avere posti vicini per tutti i membri della famiglia. Inoltre, in caso siano presenti bambini di età inferiore ai 2 anni,
i genitori potranno usufruire dell’imbarco prioritario e di un banco esclusivo, disponibile in alcuni aeroporti selezionati.

Le nuove tariffe p, come la Timeflex, si affiancano a quelle già esistenti, ovvero Basic (la più economica, che consente di portare a bordo un bagaglio a mano fino a 10 kg) e Optima (che include la selezione del posto, bagaglio a mano fino a 10 kg e un bagaglio da stiva fino a 23 kg) e nascono sulla base dei risultati di uno studio approfondito che Vueling ha realizzato sui profili dei propri clienti per meglio comprendere  le loro esigenze.

Si tratta della prima notizia data da David Garcia Blancas, chief commercial officer di Vueling, in occasione dell’incontro di Barcellona.

Sedili Space Plus

Cambia anche l’offerta per la selezione del posto a bordo, grazie all’introduzione del marchio Space, suddiviso nelle seguenti categorie:
Space One: prima fila dei sedili dell’aereo, dove i passeggeri possono godere del 20% di spazio in più. Scegliendo Space One, a un prezzo medio di 16 euro, si ha diritto anche all’imbarco prioritario
Space Plus: posti compresi tra le file 2 e 4, con il 10% di spazio in più tra i sedili. Il prezzo medio è di 13 euro e anche in questo caso si ha diritto all’imbarco prioritario.
Space: posti compresi tra le file 12 e 14, con il 20% di spazio in più. Il costo medio è di 12 euro.

Nuovi anche i sedili, che diventano Slim Seats, ovvero più leggeri e confortevoli, oltre che dotati di prese da 220 volt e di prese USB.

Gli Slim Seats, che nel 2019 saranno presenti su tutta la flotta Vueling, fanno il loro debutto sull’Airbus A320neo, nuovo velivolo della compagnia aerea che si aggiunge alla flotta di 112 aeromobili. Presentato uffuicialmente in occasione dell’incontro di Barcellona, si distingue principalmente per tre caratteristiche, come ha sottolineato Garcia Blancas. “Si tratta di un aeromobile più sostenibile, dal momento che i consumi di carburante vengono ridotti del 15% e di conseguenza si riducono della stessa percentuale anche le emissioni di Co2 nell’atmosfera – ha spiegato il manager -. Inoltre l’impatto acustico è notevolmente minore, a beneficio sia dei passeggeri che dell’ambiente circostante: basti pensare che il rumore delle manovre di decollo e di atterraggio viene diminuito di quasi il 50%”.

Airbus A320 neo

Il primo Airbus A320neo vola già da due settimane, un secondo entrerà in flotta a ottobre e entro la fine dell’anno ne verranno introdotti altri 8, a cui se ne aggiungeranno 15 nel 2019.

L’anno prossimo potrebbero anche entrare nell’offerta Vueling nuove destinazioni, che saranno annunciate molto probabilmente tra novembre e dicembre. L’Italia continua a rappresentare un mercato molto importante per la compagnia, che ogni anno trasporta circa 30 milioni di passeggeri.

“Siamo la prima compagnia per i voli dalla Francia alla Spagna, la seconda per i voli dall’Italia alla Spagna e la prima per i voli domestici in Spagna”, ha precisato Garcia Blancas.

Sempre nell’ottica di migliorare il servizio ai clienti, sono state annunciate altre due novità: il lancio del nuovo sito, più user fiendly, indispensabile per soddisfare il 55% dei passeggeri Vueling che prenota autonomamente il proprio volo online, e le Vueling Holidays, speciali pacchetti dedicati ai viaggiatori leisure offerti in partnership con Expedia, con oltre 200 mila hotel in più di 120 mila destinazioni.

Un viaggio confortevole è però in primis un viaggio puntuale. A chi gli fa notare come la compagnia non sia nota per decolli puntuali, Garcia Blancas risponde: “Sempre più aeromobili subiscono ritardi a causa delle regulation del traffico aereo. Quest’anno il 47% dei nostri aerei era pronto al decollo ma è stato trattenuto alla partenza. Per ovviare a questi problemi abbiamo raddoppiato il numero degli aerei cosiddetti di ‘back up’, che ora sono 9, e abbiamo assunto 40 nuovi membri dell’equipaggio in modo da evitare che il ritardo di un volo si ripercuota sul successivo”.

“Abbiamo anche investito in tecnologia per permettere ai passeggeri di essere informati in real time attraverso sito e app e nei nostri call center sono entrati 120 professionisti in più pronti a rispondere a tutte le domande dei viaggiatori”, ha chiosato il manager.

Alitalia, ritono all'utile
Precedente

Alitalia, ritorno all'utile

Air France punta al Corporate
Successivo

Air France punta al Corporate