Food & ServicesMissiOnewsTrasporti

Vueling lancia il suo nuovo programma fedeltà Vueling Club

Il programma di Frequent flyer di Vueling da Punto si trasforma in Vueling Club. Ma non è solo un cambio di nome, perché a partire dal prossimo autunno i passeggeri Vueling potranno accumulare e utilizzare i punti Avios, ovvero quelli che si guadagnano con il gruppo Iag e di altri partner, per volare gratuitamente con la compagnia aerea. Sono ben 380 le destinazioni raggiungibili grazie al network delle compagnie aeree di Iag, come British Airways e Iberia. 

Con Vueling Club si utilizzano i punti Avios per voli gratuiti al 100%

Vueling Club sarà così l’unico programma fedeltà in tutta Europa ad utilizzare Avios per offrire ai propri membri i voli gratuiti al 100%, tasse incluse, oppure ottenere sconti o voli gratuiti su ogni tipo di tariffa Vueling – Basic, Optima o Excellence.  In futuro, i membri potranno anche spendere i punti Avios in servizi extra come il check-in dei bagagli o per la scelta del posto a sedere, beneficiando di una rinnovata flessibilità.

Punti che si possono accumulare anche facendo acquisti presso una vasta gamma di negozi, hotel, taxi e noleggio di automobili in Spagna, Francia, Italia e nel resto d’Europa nonché nell’Avios eStore. Importante sottolineare che questo Club permetterà ai membri di raccogliere punti Avios sulla spesa totale dei biglietti, incluso tasse e servizi extra acquistati insieme al volo. Ricordiamo che Avios fa parte del Gruppo IAG (International Airlines Group) e si occupa di fornire punti ricompensa per i programmi fedeltà delle compagnie aeree del Gruppo (British Airways Executive Club, Iberia Plus, Aer Lingus AerClub  e per i programmi frequent flyer di kulula.com e di Flybe).

Con questa integrazione più di 2 milioni di clienti Punto passeranno a Vueling Club e i loro attuali punti fedeltà saranno trasformati in punti Avios.

 

Sia in collaborazione con l'Ente
Precedente

Il nuovo video sulla sicurezza in volo di Sia insieme all'Ente

Il nuovo ceo di Uber
Successivo

Il nuovo ceo di Uber sarà...il ceo di Expedia