Senza categoriaTech & WebTrasporti

L’app Travel Pass di Iata: le compagnie aeree che la stanno testando

  

L’app Travel Pass di Iata accoglie nuove aerolinee che la sperimentano. I test del “passaporto sanitario digitale” entrano nel vivo. Singapore airlines sarà la prima a livello mondiale, dalla fine di marzo, sui voli da Singapore a Londra. Intendiamo la prima compagnia aerea a sviluppare la prima implementazione completa. Si aggiunge Qatar Airways: la compagnia aerea di Doha è la prima del Medio Oriente e la applica sulla rotta per Istanbul. E anche Ana (All Nippon Airways) si è unita al primo nucleo di coraggiosi vettori, che sperimentano fattivamente la possibilità di ammettere sui propri voli passeggeri “certificati Covid free”.

Un drappello composto anche da Air Baltic, Malaysia Airlines, Rwandair ed Air New Zealand. Senza dimenticare Etihad ed Emirates, delle quali già vi scrivevamo nel gennaio scorso.British Airways che opta per una sua tecnologia, chiamata Verifly.

Vediamole tutte.

Singapore Airlines sperimenta il Travel Pass di Iata

Dalla metà del mese di marzo, i passeggeri di Singapore Airlines che utilizzano telefoni Apple possono scaricare l’app Travel Pass di Iata e creare un’identificazione digitale con la propria foto e le informazioni sul passaporto.

Inoltre, possono ricevere informazioni sui voli e prenotare un test Covid-19 presso una delle sette cliniche partecipanti al programma della compagnia aerea, dopodiché i risultati dei prelievi possono essere visualizzati direttamente nell’applicazione mobile.

Il personale addetto al check in all’aeroporto Changi verificherà il processo, velocizzando così l’imbarco.

Come dicevamo all’inizio, si tratta della prima implementazione completa dell’iniziativa di Iata e per osservare le normative vigenti, i viaggiatori dovranno comunque portare con sé una copia cartacea del certificato sanitario negativo al Coronavirus, rilasciato dal laboratorio.

Come leggerete nel primo numero di Mission del 2021 in distribuzione, se la sperimentazione di Singapore Airlines avrà successo, l’associazione delle compagnie aeree la estenderà ad altri vettori disponibili.

L’aerolinea prevede di integrare il processo di verifica della salute digitale nella sua app mobile a metà del 2021.

Il test di Singapore Airlines si basa su un precedente: a dicembre i passeggeri tra Jakarta e Kuala Lumpur hanno potuto esibire le diagnosi dei tamponi in formato QR Code, scansionabili dalla linea aerea. Quest’ultima ha affermato di averne verificati 200 e di non avere rilevato possibilità di frode.

L’app Travel Pass di Iata vola con Qatar Airways

Qatar Airways ha iniziato a testare l’app Travel Pass di Iata l’11 marzo scorso. Alla sperimentazione partecipano il Ministero della salute pubblica del Qatar, la Primary health care corporation e la Hamad medical corporation.

Spiega il vettore: «L’applicazione assicura che i passeggeri ricevano informazioni aggiornate sulle norme sanitarie sul Covid-19 nel Paese di destinazione, oltre ad essere conforme alle severe norme globali sulla privacy dei dati che consentono la condivisione dei risultati dei tamponi con le compagnie aeree per verificare che siano idonei a intraprendere il loro viaggio».

L’aerolinea è la prima del Medio Oriente nella sperimentazione.

Da Iata assicurano che «Tutti i passeggeri che utilizzano l’applicazione digitale possono essere sicuri che i loro dati rimangono protetti e i Governi possono fidarsi che l'”OK per viaggiare” rappresenta una credenziale autentica e un’identità verificata».

Intanto, l’aeroporto di Doha è il primo e unico del MO e dell’Asia ad aver ottenuto lo Skytrax 5-Star Covid-19 Airport safety rating,

Più voli sulle Seychelles dal 25 marzo

Il network di Qatar Airways sta via via continuando ad incrementare le rotte servite. Le prenotazioni contano sul fatto che i cambi di data sono illimitati e gratuiti per tutti i biglietti emessi prima del 30 aprile 2021, per viaggi completati entro il 31 dicembre 2021.

In vista della Summer Iata 2021, Qatar Airways aumenta le frequenze sulle Seychelles, in concomitanza della riapertura dell’arcipelago ai viaggi internazionali. Dal 25 marzo, le isole dell’Oceano Indiano richiedono un test Pcr di 72 ore antecedenti la partenza e nessuna quarantena. Solo per chi proviene dal Sudafrica è richiesto il vaccino.

L’ente del turismo, in accordo con il Governo, ha appena lanciato l’iniziativa Seychelles Workcation Retreat. Prevede che una serie di strutture certificate offrano tariffe speciali per chi soggiorna un mese oppure per una durata superiore. Qatar airways, dunque, ha scelto di utilizzare il Boeing 787 Dreamliner per offrire più posti a sedere e volerà tre volte alla settimana.

ANA e il Travel Pass di Iata

Anche All Nippon Airways condurrà un test dell’applicazione mobile Travel Pass dell’International air transport association (Iata).

«La sperimentazione rientra nell’obiettivo del vettore di individuare soluzioni digitali innovative per aiutare i passeggeri a gestire in modo sicuro e in modalità contactless i loro viaggi internazionali, in conformità con gli ultimi requisiti sanitari globali», spiegano da Tokyo.

Ana ha anche lanciato un nuovo sito web con informazioni complete sulla sistemazione in hotel e il trasporto privato per tutti i viaggiatori internazionali che entrano in Giappone. In previsione del rientro nel Paese di un numero maggiore cittadini giapponesi attualmente residenti all’estero.

In base alle attuali restrizioni, tutti i visitatori che in ingresso sono tenuti a rispettare la quarantena e non possono utilizzare i mezzi di trasporto pubblico, sia al loro arrivo che durante il periodo di isolamento.

Il servizio del vettore permette di ricevere il supporto necessario per adempiere tutti i requisiti.

British Airways sperimenta la sua app Verifly, creata dalla software house Daon

British airways prova con Verifly

L’applicazione mobile del “passaporto sanitario” di British airways si chiama Verifly. Alla stregua dello Iata Travel Pass certifica i documenti dei test Covid19 e la documentazione di viaggio richiesta su un dispositivo personale. Il tutto prima di uscire di casa. Offrendo l’opportunità di un accesso rapido all’aeroporto.

La compagnia collabora con American Airlines dal 4 febbraio sulle rotte tra Londra e gli Stati Uniti.

Verifly è un prodotto della software house Daon, che lavora anche con alcune delle principali società bancarie e di carte di credito del mondo

Il software consente alle persone di combinare i documenti di verifica del viaggio e i risultati dei test Covid-19 in un unico strumento. Assicurando che i viaggiatori siano pienamente conformi alle norme per la loro destinazione, prima di lasciare casa. I clienti certificati verranno seguiti rapidamente in aeroporto, dove sono disponibili banchi appositamente designati per il check in.

British airways deve aggiornare circa la fase di test. Tuttavia ha fatto sapere che sull’India, i clienti idonei a viaggiare possono ora caricare i risultati negativi dei test Covid-19, più altra documentazione richiesta, direttamente tramite “Manage my booking” su Ba.com.

Una volta caricata, BA verificherà che la documentazione corrisponda ai requisiti di ingresso e consentirà ai clienti di effettuare il check in online per il proprio volo 24 ore prima del viaggio, evitando le code in aeroporto.

controlli delle spese aziendali
Precedente

I controlli delle spese aziendali inefficienti costano il 2% del fatturato

database di hotel ecosostenibili
Successivo

Il database di hotel ecosostenibili è su HRS: il business travel è green