AccomodationGreenMissiOnews

Bettoja Hotels investe e continua il restyling 2.0

Bettoja Hotels continua con il restyling dei suoi 3 alberghi di Roma, tutti 4 stelle e situati a pochi minuti a piedi dalla stazione Termini. La seconda fase del cospicuo investimento ha portato alla riapertura di 70 nuove camere e suite Premium, sotto la presidenza di Maurizio Bettoja, componente della 5^ generazione della famiglia alla guida del gruppo, che oggi è composto dall’hotel Mediterraneo, dal Massimo D’Azeglio e dall’Atlantico.

Il restyling della collezione, iniziato dal Mediterraneo, ha coinvolto diversi artigiani italiani che hanno portato nuova vita agli storici dettagli dell’interior design di questo edificio Art Déco di Roma. Non solo: quest’anno la Sopraintendenza per i beni culturali ha ufficializzato il vincolo storico che proteggerà per sempre l’architettura dell’hotel.

I lavori si sono susseguiti per quasi un anno, sia nelle aree comuni sia in 70 camere ora ribattezzate Déco Premium, suddivise in Classic, Superior, Deluxe e Junior Suite. Nel frattempo, sempre al Mediterraneo, è stato riaperto il polo congressuale.

Bettoja Hotels si rinnova: dal polo congressuale, alle camere fino al sito internet

Ma il rinnovamento dei Bettoja Hotels non si è limitato agli interni, visto che è stato riprogettato anche il sito internet. Oltre alle consuete informazioni, il portale offre ora sezioni come “Tuffatevi nell’arte” o “Roma a piedi”, all’interno della nuova pagina “La tua esperienza a Roma”, per aiutare i clienti a pianificare il proprio soggiorno anche oltre l’orario di lavoro dei businessmen. Vengono perciò messi in risalto i 2 ristoranti e i  3 bar, tra cui il Roof Garden del Mediterraneo, la terrazza più alta di Roma che, da 50 metri di altezza, domina la città.

“Nel 2018 abbiamo iniziato i lavori per rendere la nostra offerta di ospitalità al passo con la tecnologia e l’innovazione, mantenendo però l’identità classica delle tre strutture. Il nuovo sito e la scelta del partner che lo ha realizzato mirano a creare una maggiore efficienza nella distribuzione tra web e Gds. I trend di mercato e le scelte d’acquisto dei consumatori sempre più digitali, anche per un’offerta tradizionale come la nostra, sono oggi strettamente legati alla multicanalità, da cui ci aspettiamo grandi risultati”, ha detto il presidente Maurizio Bettoja.

Infine, il restyling non si ferma e presto le prime camere del Massimo d’Azeglio sveleranno il loro nuovo interior design.

Bettoja Hotels

Bettoja Hotels, al via l’eliminazione delle bottiglie di plastica

Bando alle bottiglie di plastica: è quanto messo in campo dalla proprietà di Bettoja Hotels, con l’obiettivo di offrire il proprio contributo alla sostenibilità ambientale, seguendo l’onda dell’hospitality green in gran fermento. La misura riguarda anche i punti di ristorazione dei tre alberghi della capitale.

“L’eliminazione della plastica all’interno delle nostre quasi 500 camere era un grande desiderio da tempo. Ogni anno vorremo raggiungere un nuovo risultato in termini di sostenibilità”,  ha aggiunto Maurizio Bettoja.

Intanto, la catena ha in serbo una proposta business che riguarda le 12 sale meeting.

Dal 1° novembre fino al 31 marzo 2020, una tariffa speciale a persona prevede l’affitto della sala riunioni, 2 pause caffè, 1 pranzo a buffet, i servizi di tavoli e attrezzature per conferenze con il wi-fi dedicato incluso. Anche il pernottamento contestuale è soggetto a un’offerta, nello stesso periodo.

Bettoja Hotels

sciopero del 9 ottobre
Precedente

Sciopero del 9 ottobre, la lista dei voli cancellati di Alitalia

winter season
Successivo

Da Alitalia shuttle su Parigi e nuovi voli negli Stati Uniti