GreenMissiOnewsTrasporti

Cathay Pacific riapre i voli tra Hong Kong e l’Italia dal 6 novembre

  

A un mese dai suoi 75 anni, Cathay Pacific, la compagnia aerea di Hong Kong premiata ad Italian Mission Awards 2020, ripristina i voli diretti da e per l’Italia.

Da piccola compagnia regionale, in meno di un secolo ha saputo diventare globale. Perciò, per celebrare il suo anniversario, anche in questa occasione mette i passeggeri al centro. Questo per ringraziarli del passato guardando sempre al futuro.

«In questi incredibili 75 anni, Cathay Pacific ha dato prova di essere un brand resiliente. Non saremmo il marchio che siamo oggi senza il sostegno che i nostri fedeli clienti ci hanno sempre dimostrato e siamo incredibilmente grati ad ognuno di loro». Così commenta il Ceo Augustus Tang.

Cathay Pacific riapre il volo dall’Italia a Hong Kong

Dunque, a partire dal prossimo 6 novembre, la compagnia aerea cinese ritorna a volare da e per l’Italia con un volo settimanale.

Il volo CX234, infatti, partirà ogni sabato alle 11:45 dall’aeroporto di Milano Malpensa e il volo CX233 ogni venerdì dall’aeroporto Internazionale di Hong Kong alle 00:50 (ora locale).

Cathay Pacific si è sempre distinta per l‘eccellente qualità dei servizi offerti e, per la ripresa dei voli verso l’Italia, ha scelto i più leggeri ed efficienti degli aeromobili con design e motori di ultima generazione, che permettono di ottimizzare il consumo di carburante: gli A350-1000. Tre le classi di bordo – Business, Premium ed Economy – per un totale di 334 posti al massimo del comfort.

È importante sottolineare come ci sia un’impegno costante per garantire la sicurezza dei propri clienti, con il pacchetto Cathay Care. Ciò prevede: check in digitalizzato, rigorose norme di accesso alle lounge e ai servizi di ristorazione, gel disinfettante a bordo e kit brandizzati con salviette igienizzanti e mascherina.

Ricordiamo, poi, che la compagnia è tra le dieci più pulite del mondo secondo Skytrax, sanificando tutti gli ambienti e purificando l’aria con filtri chirurgici.

Inoltre, Cathay Pacific, insieme ad Axa general insurance, offre ai propri passeggeri una copertura assicurativa di 30 giorni gratuita delle spese mediche derivate dal Covid-19 fino al 21 dicembre 2021. Per tutti i biglietti acquistati fino al 31 dicembre 2021, è consentito riprogrammare senza limiti la data e la destinazione finale fino a fine anno e per viaggiare entro il 31 dicembre 2022.

Festeggiando la storia di Cathay Pacific lunga 75 anni

Collezione limited edition

Per questo traguardo, Cathay Pacific ha progettato una serie di oggetti in edizione limitata che ripercorrono la sua storia e sono disponibili sulla piattaforma di shopping Cathay.

Ci sono mille cofanetti da collezione con sette modellini di aereo, uno per ciascuna epoca: dal primo Douglas DC-3 all’Airbus A321neo.

Inoltre, la compagnia ha creato 435 set di portacarte e penne, prodotti con l’alluminio recuperato dall’ultimo Boeing 747-400. Invece, con le parti del famoso “Haneda Jet” – un Boeing 777-200 B-HND – è stata creata una serie di luggage tag per gli affezionati clienti.

In partnership con il brand Hong Kong G.O.D. sono stati creati copricuscini patchwork, borse a tracolla, marsupi e orsacchiotti di peluche riciclando le uniformi dell’equipaggio.

Food and beverage

E ancora, Cathay Pacific sta lanciando una collezione di cocktail, disponibile solamente ad Hong Kong, creati con Laiba beverages. I quattro drink hanno il nome delle rotte di punta della compagnia: Hong Kong Lemon Tease, Shanghai Spicy Martini, London Ginger Snap e Osaka Kanpai Sour.

Dal 20 settembre al 17 ottobre 2021, i clienti che vogliono provare l’esperienza della Prima Classe possono provare il menù su misura del ristorante Salisterra al The Upper House di Hong Kong.

Prodotti Travel & Lifestyle

Tra le varie novità anche “Cathay“, il premium brand travel & lifestyle, con offerte personalizzate su cibo, eventi, benessere e hospitality.

Persino la nuova carta di credito Standard chartered Cathay Mastercard.

10% di biofuel entro il 2030 per Cathay Pacific

L’impegno nel green di Cathay Pacific conta oltre un decennio di sviluppo e di utilizzo di biocarburante.

Nel 2014, il vettore fu il primo ad acquistare 1,1 milioni di tonnellate di Saf (sustainable aviation fuel) per dieci anni.

Dunque, si è impegnata nell’utilizzo di carburante sostenibile per il 10% sul consumo totale entro il 2030.

In questo modo, azzererà le emissioni entro il 2050, distinguendosi nella lotta contro il cambiamento climatico.

Con il programma Fly Greener perrmette ai passeggeri di compensare le emissioni di anidride carbonica.

gdpr privacy Green Pass Zucchetti
Precedente

Privacy: come convivono GDPR e Green Pass? Zucchetti risponde

travel management company ACI blueteam
Successivo

Travel management company Aci Blueteam: intervista a Piergiulio Donzelli