MissiOnewsTrasporti

A 12 i nuovi collegamenti da Roma Fiumicino per la Cina

L’aeroporto di Roma Fiumicino si conferma sempre più come hub italiano ed europeo per i voli verso la Cina. L’ultimo in ordine di tempo a essere inaugurato è il collegamento trisettimanale per Chengdu, operato dalla compagnia aerea cinese Sichuan Airlines.

Chengdu, città nota come il “Paese celeste” e famosa per i panda giganti, è una metropoli da 15 milioni di abitanti situata a circa 1000 km dall’Oceano Indiano. La partenza da Roma è prevista il martedì, il giovedì e il sabato alle ore 13.25 mentre l’arrivo a Chengdu è previsto per le ore 05.50 del giorno successivo.

Cina: Roma è la 4a destinazione europea servita da Sichuan

“Questo volo è il coronamento di un accordo siglato dal governo con le autorità della provincia di Sichuan” ha detto Michele Geraci, sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico.  Fatto sta che Fiumicino è la quarta destinazione europea servita dalla compagnia cinese, fondata nel 2002, con una flotta di 150 aerei e ordini per altri 40.

Intanto questo nuovo servizio porta a quota 12 le destinazioni della greater China collegate da voli diretti, al punto da essere uno dei principali gate di ingresso in Europa per il mercato cinese sempre alla ricerca di destinazioni turistiche e destinazioni commerciali e business.

L’estate aerea lungo la via della seta è iniziata il 12 giugno con l’apertura del collegamento per Shenzhen operato da Hainan Airlines, che sarà raggiunta 2 volte la settimana con un Boeing 787 Dreamliner. La metropoli cinese è nota soprattutto per essere sede del colosso informatico Huawei e meta di un forte flusso di turisti d’affari (leggi la notizia).

Cina: ecco le destinazioni senza visto dall’Italia

Sposantosi di poche decine di chilometri – distanza coperta da treni veloci – ecco Hong Kong, hub di Cathay Pacific. Il vettore ha infatti annunciato di aver introdotto sulla rotta da Roma il nuovissimo Airbus A350-1000 che risulta particolarmente silenzioso e confortevole. Da Milano Malpensa, invece, vola ogni giorno il Boeing 777 (leggi la notizia).

Andando nell’estremo est della Cina, ecco Hangzhou metropoli che oltre a essere unita a Shanghai in un’ora di treno ad alta velocità da questo mese di giugno è collegata con Roma Fiumicino da Air China (leggi la notizia).

Anche questo vettore, che ormai da 30 anni opera dall’Italia (da Milano e da Roma), punta molto sullo scalo romano.

Come ha detto lo stesso Fausto Palombelli, Coo di Aeroporti di Roma: “Siamo gli unici nel mondo ad avere ottenuto la certificazione Welcome Chinese platino, rilasciata dall’Ente del turismo cinese”.

Questo riconoscimento premia i servizi che AdR ha riservato per facilitare il transito dei viaggiatori del Paese della Grande Muraglia, che vanno da annunci e scritte anche in lingua cinese fino alla possiblità di pagare con carte di credito e sistemi utilzzati in Oriente.

Ma non è tutto: grazie al Free Visa, i passeggeri diretti su destinazioni terze dopo la Cina potranno soggiornare a Pechino, Hangzhou e Shanghai senza dover richiedere il visto dall’Italia.

Leggi qui quali sono i passaporti visa free nel mondo.

Cina

Cathay Pacific: Roma-Hong Kong

aparthotel
Precedente

Da Marriott ad Accor, le catene che investono in aparthotel

tbilisi
Successivo

Tbilisi si apre al mondo con Sheraton Grand Metechi Palace