Classe superior Ita Airways

La nuova classe Superior e tutti i code sharing di Ita Airways

La classe superior di Ita Airways vola con la livrea appena inaugurata e altre novità. La compagnia aerea introduce una nuova classe a bordo dei suoi voli nazionali. Un prodotto che offre servizi dedicati, secondo gli standard di qualità delle business class dei voli internazionali e intercontinentali.

Tra i vantaggi della classe superior di Ita Airways, la possibilità di effettuare il check in ai banchi Sky Priority e imbarcare in stiva gratuitamente 2 bagagli da 23 Kg ciascuno. E poi: utilizzare il fast track ai varchi di sicurezza (a Roma Fiumicino, Milano Linate e Torino) e imbarco prioritario al gate.

A bordo? Cabina riservata e garanzia di avere il posto accanto sempre libero. Ma anche un servizio di catering differenziato in base al momento della giornata. Al mattino: colazione italiana con lieviti caldi. Durante il giorno: biscotti e snack salati. Alla sera: aperitivo con spumante e stuzzichini.

I nuovi biglietti della classe superior di Ita Airways sono acquistabili sul sito web della compagnia, in agenzia di viaggio e nelle biglietterie aeroportuali. Fino al 10 gennaio, è disponibile sulle tratte da Roma per Bari, Brindisi, Palermo, Venezia e Genova e sulla Milano Linate – Pescara.

Dal 10 gennaio sarà disponibile su tutto il network nazionale.

Leggi della presentazione Ita Airways

La classe superior Ita Airways e tutti i code sharing

La compagnia aerea sorta dalle ceneri di Alitalia ha reso noto di aver siglato accordi di code sharing con alcuni vettori. Come di consueto, tali accordi permettono di volare verso le destinazioni desiderate con un biglietto “unico”.

Con Air France, per esempio, ha  firmato una collaborazione che collega i network delle due compagnie aeree attraverso i rispettivi hub: Roma Fiumicino e Parigi Charles De Gaulle.

Il vantaggio? Ita Airways amplierà la propria offerta commerciale sulle rotte nazionali francesi e nel Nord Europa mentre AF lo farà su rotte italiane. Quali? Da Fiumicino per Bari Brindisi, Catania, Genova, Palermo, Lamezia, Trieste e Venezia. Oltre a Malta e a Tirana.

Il code sharing comprenderà anche destinazioni statunitensi, appena sarà completato l’iter autorizzativo.

Intanto con Delta, l’alleanza commerciale è operativa dal 22 dicembre. Non appena completato l’iter di approvazione, sarà ampliata alle destinazioni canadesi, messicane e caraibiche.

In questa prima fase, Ita condivide i codici su circa 90 direttrici a stelle e strisce operate da Delta.

Partnership anche con Etihad Airways, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti. Anche in questo caso, il code sharing collega i network delle due compagnie aeree.

Ita Airways applicherà il suo codice “AZ” sui servizi operati da Etihad tra l’Italia – da Roma Fiumicino e Milano Malpensa – e gli Emirati Arabi Uniti (Abu Dhabi). Etihad applicherà invece il codice “EY” su 5 destinazioni nazionali italiane collegate con Roma Fiumicino (Genova, Bari, Brindisi, Catania, Palermo) e su una internazionale (Malta).

Le due aerolinee stanno lavorando per espandere nei prossimi mesi l’ambito della cooperazione.

Classe superior Ita Airways
Un Airbus A320 che Ita Airways ha dedicato al calciatore Paolo Rossi, defunto nel 2020

Ita Airways, code sharing anche con Klm, Air Serbia e Tap

Una sorta di “ritorno di fiamma” è anche il code sharing tra Ita Airways e Klm, che ricalca quello con Air France. L’unica differenza è che invece di Parigi l’hub sarà Amsterdam.

Ita Airways applicherà i propri codici sui voli operati dal vettore olandese su destinazioni in Finlandia, Norvegia, Danimarca e Gran Bretagna. Per reciprocità, Klm attiverà i propri codici su vari voli per destinazioni nazionali italiane oltre che su Malta e Tirana.

Anche con Air Serbia è della rosa di alleate.

La compagnia balcanica aggiungerà il suo codice “JU” sui collegamenti da Roma per Atene e Tirana, oltre che per Bari, Brindisi, Genova, Catania, Lamezia Terme, Palermo, Torino, Trieste e Venezia. Al tempo stesso, Ita Airways metterà il suo codice sui alcuni voli in Serbia in coincodenza coi collegamenti da Roma Fiumicino e Milano Malpensa per Belgrado.

Code sharing anche su 11 collegamenti internazionali via Belgrado: Atene, Banjaluka, Bucarest, Ljubljana, Podgorica, Sarajevo, Sofia, Skopje, Salonicco, Tivat e Tirana.

Da est a ovest: Ita Airways è partner di  Tap Air Portugal. Al centro, lo stesso  meccanismo: la condivisione di alcune rotte nazionali attraverso gli hub di Lisbona e Roma. Ma non solo. Il nuovo vettore italiano, infatti, applicherà i propri codici sui voli operati da Tap tra Roma, Milano, Venezia e Lisbona.

Tap eseguirà il code share di Ita Airways su 13 destinazioni nazionali italiane in collegamento oltre l’aeroporto di Roma Fiumicino. Anche in questi casi, i passeggeri possono volare verso le destinazioni desiderate con un biglietto “unico”. Effettuando il check in all’aeroporto di partenza e ritirando del bagaglio imbarcato all’aeroporto di arrivo.

L’AD di Ita Airways, Fabio Lazzerini, durante la cerimonia di entrata in IATA, con Rafael Schvartzman, regional VP Europe dell’associazione

Mascherine FFP2 obbligatorie in volo: le nuove regole

In tema di prevenzione del contagio Covid-19, ci sono nuove disposizioni per chi vola.

La mascherina FFP2 è obbligatoria a bordo degli aerei. La disposizione è in vigore dal Dpcm del 24 dicembre e almeno fino al 31 marzo 2022. In questi giorni Ita Airways ne sta distribuendo 100mila gratuitamente.

Inoltre, in ottemperanza alle vigenti disposizioni delle Autorità sanitarie nazionali, la compagnia adotta altri accorgimenti per evitare contatti tra i passeggeri.

  • È consentito portare a bordo un solo bagaglio a mano delle dimensioni consentite. Gli effetti personali di dimensioni ridotte (borse da donna, zaini, porta computer) dovranno essere posizionati sotto il sedile. In caso di voli con elevato coefficiente di riempimento, il bagaglio a mano può essere ritirato al gate per l’imbarco in stiva.
  • Il servizio di bordo potrà essere effettuato in misura ridotta per ridurre al minimo il passaggio e lo stazionamento in cabina del personale di volo. Cibo e bevande saranno erogati con modalità tali da consentire il mantenimento degli standard igienici, in monoporzione sigillata. Sarà assicurata, in ogni caso, la possibilità di richiedere alcune tipologie di pasti speciali.
  • Le fasi di imbarco e sbarco dovranno avvenire in modo ordinato, per file. I passeggeri saranno tenuti a seguire le indicazioni del personale di cabina.

In aeroporto, le procedure rimangono le stesse di prima.

Potrà essere misurata la temperatura corporea prima della partenza. In presenza di un valore superiore a 37,5° C potrebbe essere vietata la partenza o richiesta una specifica certificazione medica.

Guarda lo spot pubblicitario di Ita Airways