MissiOnewsTrasporti

Linate riapre: le novità dell’aeroporto business travel di Milano

Linate riapre dopo la chiusura di tre mesi, ma il “bridge” non è definitivamente concluso. Alle 18 di oggi è atterrato il volo Alitalia sulla nuova pista dell’aeroporto cittadino, mentre domani alle prime ore del mattino il decollo di un servizio Lufthansa per Francoforte segnerà la fine del periodo di transizione delle attività su Malpensa.

Lo scalo di Malpensa in questo periodo – tra il 27 luglio e il 27 ottobre – ha accolto 9,1 milioni di passeggeri, per una crescita del 34,3%. Numeri record che hanno restituito all’aeroporto varesino il sapore di hub e testato l’efficienza dei collegamenti ferroviari, a partire dal Malpensa Express. Durante il “bridge”, il servizio ha trasportato 1,2 milioni di passeggeri. Il collegamento di Trenord che quest’anno ha compiuto 20 anni ha registrato un aumento dei passeggeri del 46%, mantenendo una puntualità superiore al 90%.

Gli investimenti a Malpensa per far fronte all’aumento di transiti sono stati pari a 18 milioni di euro.

Linate riapre: cosa è stato fatto?

Linate riapre con una pista rinnovatala parte clou della prima fase di restyling – e una prima, nuova area d’imbarco i cui lavori continueranno fino al 2021. È stato rinnovato anche l’impianto che riceve le valigie (BHS) e le prepara per lo stivaggio negli aerei, aumentando ancor di più il livello di security dell’aeroporto, grazie a nuovi strumenti all’avanguardia.

Per questa struttura sono stati destinati 10,9 milioni di euro. Il sistema di ultima generazione permette controlli più accurati delle valigie, aumentando la sicurezza e accorciando i tempi di controllo e smistamento.

Una curiosità: venerdì 18 ottobre, durante la “Fod Walk” 167 colleghi di Sea Milan Airports hanno fatto una “passeggiata” di ricognizione sulla nuova pista per recuperare eventuali piccoli rifiuti rimasti dopo i lavori di questa estate. “Un’esperienza unica e irripetibile, almeno per i prossimi vent’anni, che ricorderanno tutti per molto tempo”, spiega la società che in questo video documenta l’iniziativa. Cosa significa Fod? I foreign object damage sono tutti quei piccoli oggetti che, depositandosi sulla pista e vie di rullaggio, possono compromettere la sicurezza degli aeromobili.

Linate verso il top della tecnologia

Il percorso di ristrutturazione in corso di esecuzione renderà Linate uno degli aeroporti più tecnologici d’Europa. Nuovi macchinari “Tac” sostituiranno quelli a raggi X e permetteranno l’esame dei bagagli in maniera più accurata. Computer, tablet e smartphone verranno analizzati a parte e ciò sveltirà le code. Nel bagaglio a mano si potranno portare anche liquidi in flaconi oltre gli attuali 100 ml vietati.

Cosa si farà nella terza fase

La terza e ultima fase di rifacimento prevede che alcuni cantieri rimangano ancora aperti fino alla prima metà del 2021, quando verrà presentato l’aeroporto completamente nuovo.

Sarà quella che verrà maggiormente percepita dal passeggero una volta completata. Riguarda il restyling e l’ampliamento dell’aerostazione per un investimento di 27,2 milioni. Una nuova area commerciale nascerà, dedicata principalmente agli affari “e in grado di incontrare i gusti della nostra clientela business”, spiega una nota. L’area food & beverage privilegerà la freschezza degli alimenti.

Mille Miglia festeggia con bonus omaggio

Per la riapertura di Linate, Alitalia ha lanciato una speciale promozione ai soci Mille Miglia. Coloro che acquistano fino al 15 novembre un biglietto di andata e ritorno per volare dal 27 ottobre 2019 al 15 novembre, da/per l’aeroporto di Linate (inclusi i biglietti con itinerario di viaggio in connessione), ricevono un bonus extra di 10.000 miglia, in aggiunta a quelle normalmente previste.

Scopri in questo breve video la nuova pista di Linate

american express e il business travel
Precedente

American Express e le risposte a PMI su Psd2 e viaggi d’affari

wi-fi Vueling
Successivo

Arriva la rete wi-fi Vueling, in programma tre tariffe per tutte le esigenze