AutoServiziSocietà NltStudi/Sondaggi

Tendenze: gli italiani preferiscono il noleggio auto all’acquisto

Continua a crescere il numero di automobilisti che sceglie di rinunciare all’acquisto dell’auto avvicinandosi alle nuove forme di condivisione, dal car sharing al noleggio a breve, medio e  lungo termine. Oggi sono già circa 40mila gli italiani che hanno preferito il noleggio a lungo termine, con un costo fisso e predeterminato. A fine anno si prevede raggiungeranno quota 50mila.

La stima è di Aniasa, l’associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità e ci fornisce uno spaccato su un trend (il noleggio a lungo termine a privati) di cui anche i fleet manager devono tenere conto. La tendenza è in linea con quanto accaduto nel 2018.

Il noleggio a lungo termine mostra così la propria efficacia ed economicità con automobilisti (anche senza partita Iva) che percorrono tra 10 e i 25.000 km annui. “In caso di percorrenze inferiori potrebbe essere conveniente valutare anche altre soluzioni di mobilità condivisa: nel contesto cittadino il car sharing offre una valida alternativa, così come il noleggio a breve termine per gli spostamenti nei fine settimana”, spiega una nota.

Aniasa:il noleggio conviene rispetto alla proprietà dell’auto

“Costo fisso e pacchetti all inclusive stanno determinando il successo della formula – evidenzia Massimiliano Archiapatti, presidente Aniasa -. A parità di modello e di percorrenza, stimiamo una convenienza media del 15% rispetto alla proprietà, senza contare altri vantaggi, come non immobilizzare l’intero capitale per l’acquisto o il tempo risparmiato per la ‘burocrazia dell’auto’ (bollo, assicurazione, manutenzione, eventuali multe o incidenti). E si evitano le complicazioni e illusioni collegate alla vendita dell’usato”.

Secondo uno studio condotto dall’associazione con la società di consulenza Bain & Company, il cliente-tipo privato del noleggio a lungo termine è uomo (52%), mediamente più giovane, più informato e benestante rispetto a quanti scelgono la proprietà; un utente più green, pronto anche all’alimentazione elettrica. Si noleggia principalmente per motivi di lavoro o di pendolarismo, per sostituire la seconda auto in famiglia.

In base un’analisi sui siti web degli operatori Rac (rent a car), Aniasa rileva che per una city car si possono spendere circa 240 euro al mese, Iva compresa, per una monovolume intorno ai 300. “Bisogna comunque considerare la possibilità di un piccolo anticipo, valutare bene percorrenza media e durata dei contratti (generalmente da 36 a 48 mesi) e i servizi richiesti”, sottolinea l’associazione.

Confronto costi possesso veicolo in proprietà o noleggio per 36 mesi (IVA 22% inclusa)

Acquisto
Costo veicolo (*)15.000
Gestione veicolo (**) 4.000
Valore usato (***) 6.300
Costo mese 352
Noleggio
Importo canoni per 36 mesi 8.100
Anticipo2.500
Costo totale (36 mesi)10.600
Costo mese295

(*) comprensivo optional casa, sconto del 10%, immatricolazione, perdita interessi, messa su strada;
(**) comprensivo di tassa annuale, Rc, manutenzione ordinaria, soccorso stradale;
(***) realizzato dopo 36 mesi

Lojack
Precedente

Con Lojack e MotorK la telematica segue il ciclo di vita dell'auto

Toyota flotte
Successivo

Per Toyota è l'anno di svolta nelle flotte